Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

A Bolzaneto lo sportello virtuale di Comune e Regione: certificati e informazioni si potranno ottenere in videochiamata

Grazie a una collaborazione tra Liguria Digitale, l'azienda Cisco e Comune di Genova per mitigare i problemi logistici che oggi giorno i cittadini della Valpolcevera si trovano ad affrontare

Genova. Certificati di residenza, moduli per le imprese, documenti e certificazioni che usualmente si dovrebbero ritirare negli uffici centrali di Comune di Genova e Regione Liguria saranno accessibili, invece, a pochi passi da casa per i cittadini della Valpolcevera, grazie al nuovo sportello interattivo virtuale realizzato nei locali del municipio V, a Bolzaneto, da Liguria Digitale, la società informatica di Regione Liguria, e l’azienda Cisco. L’idea di partire dalla Valpolcevera, con questo progetto, è legata ai problemi di viabilità che il territorio si è trovato a vivere dopo il crollo del ponte Morandi.

Nelle sale di via Reta, al piano terra, è stato allestito un percorso molto semplice che si snoda tra totem, check in e uno schermo collegato con gli uffici della pubblica amministrazione. Agli addetti si potranno chiedere informazioni e documenti.

Come funziona. I cittadini possono prendere un appuntamento comodamente da casa usando il pc, lo smartphone o il tablet, oppure tramite il totem interattivo installato nella sede del municipio: niente code, spostamenti in auto e neanche attese inutili seduti con un numero d’ordine in mano. Si prenotano direttamente il giorno e l’ora più consoni alle proprie esigenze.

Poi, nella data prescelta per l’appuntamento, il cittadino trova in via Reta una sala dedicata in cui può collegarsi in videoconferenza con gli operatori regionali o comunali per richiedere documenti, certificazioni, avviare o aggiornare pratiche o semplicemente per chiedere informazioni. A disposizione anche gli strumenti per inviare, ricevere e stampare la documentazione relativa. 
 
I servizi, a oggi, disponibili sono diversi e coprono un ampio spettro di quelli attualmente erogati dagli sportelli aperti al pubblico degli enti coinvolti. 
 
– Regione Liguria mette a disposizione tutti i servizi del Liguriainforma point: informazioni e notizie sulle politiche dell’amministrazione regionale, risposte a questioni specifiche su iniziative e opportunità per turismo, lavoro, concorsi, bandi, salute, contributi per la prima casa, formazione, bandi per eventi straordinari, bollo auto, politiche sociali, eventi culturali e protezione civile

– Il Comune di Genova fornisce il servizio di certificazione sia d’anagrafe che di stato civile con timbro digitale. Tali certificati hanno lo stesso valore giuridico rispetto a quelli rilasciati a sportello. Inoltre fornisce informazioni in materia di testamento biologico e carta d’identità elettronica. 
Altri servizi potranno aggiungersi in futuro in base all’esperienza di utenti e operatori e a eventuali nuove opportunità fornite dalle tecnologie impiegate. 
 
“Questo sportello è un piccolo grande passo per la pubblica amministrazione – ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti, presente all’inaugurazione dello sportello – questa soluzione è un modo per alleviare almeno in parte i disagi che i cittadini di questi quartieri soffrono a livello di viabilità per via del crollo di ponte Morandi”.

“Siamo legati alla città di Genova da un protocollo di intesa firmato nel maggio scorso con molteplici obiettivi – ricorda l’amministratore delegato di Cisco Italia Agostino Santoni – quando creiamo questi accordi, li pensiamo come progetti dinamici, in ascolto delle esigenze della città man mano che esse si manifestano. Aiutando la Regione Liguria e il Comune di Genova a realizzare lo sportello virtuale speriamo di poter dare un piccolo supporto ai cittadini e alle imprese locali, mettendo le tecnologie semplici e sicure che oggi abbiamo a disposizione al servizio delle persone”. 
 
“Dopo l’emergenza che il nostro territorio si è trovata ad affrontare negli ultimi mesi, la tecnologia diventa il mezzo per aiutare e semplificare la vita ai cittadini – afferma Paolo Piccini, amministratore unico di Liguria Digitale – anche questo fa parte di una strategia digitale che deve sempre di più garantire un accesso veloce e semplice ai servizi”.
 
“Si completa quanto già ottenuto, in termini di servizi, con lo sportello del Tribunale di Genova presso la Asl 3 di via Bonghi – ha detto il presidente del municipio Valpolcevera Federico Romeo – questo è un altro strumento importante per un territorio in difficoltà per i problemi del traffico”.

“Nei prossimi mesi il Comune ha in progetto di attivare il servizio anche presso gli altri otto municipi della città – spiega l’assessore ai Servizi civici del Comune di Genova Matteo Campora – questo primo impianto digitale è l’inizio di un lungo percorso”.