Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Si svolge a Genova, il corso Figc per allenatori dei portieri calcistici foto

Tra i trentuno allievi, che saranno abilitati al allenare i portieri, troviamo anche Eleonora Sfamurri, ex numero uno di Mozzanica, Milan, Alessandria, Cuneo

Genova. Presso il centro sportivo della società Angelo Baiardo di Genova, prosegue il corso, organizzato dalla Figc, per gli allenatori dei portieri, che si svolge dal 5 al 29 novembre.

Le società calcistiche, devono avere nel proprio organico, un tecnico abilitato, dai corsi federali, ad allenare gli estremi difensori.

Il corso vede la partecipazione di trentuno allievi e ha una durata  di quarantotto ore di lezione, tra aula e campo sportivo.

Alessandro Danti, docente di tecnica del portiere, arrivato da Coverciano, è la figura cardine dell’intero corso.

Gli altri insegnanti sono Ettore Donati (metodologia dell’allenamento del portiere), Paolo Barbero (tattica calcistica), Sabrina Benvenuto (psicologia dello sport), Luca Ferraris (dottore di medicina dello sport), Alessandro Masini (regolamento del gioco).

“Sono lezioni molto interessanti – afferma Stefano Giacosa, allenatore portieri dell’Asd Millesimo, nei quali vengono, giustamente, messi in discussione tutti i concetti del nostro operato tecnico. Obiettivo del corso è quello di affidare alle società calcistiche dei tecnici, pronti ad allenare in maniera più specifica i numero uno giovanili e di prime squadre”.

Tra gli allievi impegnati  nelle lezioni serali c’è Eleonora Sfamurri, trentatrè anni, un passato a difendere i pali ( Serie B e A2) di Mozzanica (Bergamo), Alessandria, Milan, Cuneo.

“Integrazione e disciplina sono i valori dello sport, che mi hanno spinto ad intraprendere il ruolo di allenatrice – afferma la Sfamurri – lavorando nell’hinterland milanese, mi occupo di ragazzi con difficoltà sociali e famigliari. Il corso mi permette di avere uno strumento in più per cercare di aiutare tanti ragazzi ad uscire dai pericoli della strada”.