Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie D: Ligorna battuto all’ultimo secondo dall’Unione Sanremo risultati foto

I genovesi sono stati piegati in pieno recupero; non è bastato il rigore del temporaneo pareggio trasformato da Chiarabini

Genova. L’Unione Sanremo non muore mai e lo dimostra partita dopo partita. Anche sul difficile campo del Ligorna i matuziani hanno saputo reggere fino ai secondi finali per poi colpire e portare a casa i 3 punti quando ormai il pareggio sembrava cosa fatta. Una gara tirata e complessa contro una squadra attrezzata che merita di stare nelle zone alte della classifica.

Ligorna

La cronaca. Per la trasferta infrasettimanale mister Lupo sceglie l’undici tipo con Gagliardi preferito a Scalzi e Sadek al posto di Rotulo. La prima occasione degna di nota si registra al 17° quando Fall tenta la conclusione al termine di un’azione personale partita da metà campo, para Luppi.

Due minuti più tardi è Gagliardi a rendersi pericoloso. Il numero 21 biancoazzurro si libera di due avversari e libera la conclusione mancina, la sfera viene deviata in angolo dal portiere di casa. La prima frazione di gioco si chiude senza altre occasioni da rete.

Ad inizio ripresa passano solo due minuti e Molino firma la rete del vantaggio biancoazzurro con un magistrale calcio di punizione sul quale Luppi non può far altro che rimanere immobile: 1-0 Sanremo.

Al 56° il pareggio del Ligorna. Il direttore di gara concede un calcio di rigore per fallo in area su Valenti, Chiarabini si presenta sul dischetto e batte Manis.

La squadra ospite non si arrende e non si accontenta del pari. Al 61° grande occasione per i biancazzurri con Molino che la mette in mezzo e un difensore di casa ad anticipare Fall pronto a battere a rete. Ci pensa Luppi a respingere. Cinque minuti più tardi grande occasione anche per il Ligorna con la botta di Silvestri che si stampa sulla traversa dopo la decisiva deviazione di Manis.

Al 71° ci prova Gagliardi, ma il suo tiro a giro finisce alto sulla traversa. Ligorna pericoloso al 79° con Chiarabini che conclude sul fondo a botta sicura.

Al 93° esplode la gioia matuziana. Lungo rinvio di Manis, Scalzi la mette giù, si accentra e trafigge Luppi con un perfetto diagonale mancino. È la rete del definitivo 2-1 e può così iniziare la festa dei tifosi ospiti presenti a Genova.

Grazie alla vittoria odierna l’Unione Sanremo tiene il passo della capolista Lecco e si conferma al secondo posto in classifica a meno 2 dalla vetta. Il Ligorna scende al quarto posto.

“Oggi abbiamo sofferto molto a differenza di altre volte, il Ligorna non meritava di perdere, è la squadra che dall’inizio del campionato ci ha messi più in difficoltà – dichiara al termine della gara mister Lupo -. Ho la fortuna di avere un parco giocatori importante, quando faccio i cambi vado sul sicuro. Nel calcio, però, serve anche fortuna e oggi l’abbiamo avuta. Abbiamo vinto partite meritatamente, ma arrivano anche vittorie come quelle di oggi dove forse un pareggio sarebbe stato più giusto”.

“Sono contento, la vittoria è merito di tutta la squadra perché ci abbiamo creduto fino alla fine su un campo molto difficile, lo abbiamo già dimostrato più volte, non molliamo fino alla fine – commenta il match winner Scalzi -. Segnare gol all’ultimo secondo è una soddisfazione incredibile, ringrazio i tifosi che sono sempre al nostro fianco a sostenerci, sono il dodicesimo uomo in campo”.

“Una vittoria che vale di più dei tre punti su un campo molto difficile dove molte squadre incontreranno difficoltà – conclude il direttore generale Fava -. Bravi i ragazzi che ci hanno creduto fino alla fine e bravo il mister, è la dimostrazione che siamo un gruppo unito e che ci crede sempre fino all’ultimo minuto”.

Il commento di Del Gratta: “Nel primo tempo abbiamo giocato da squadra tosta, abbiamo imposto il nostro gioco creando anche alcune occasioni da gol. Nella seconda frazione siamo passati in vantaggio e, ovviamente, c’è stata la reazione del Ligorna. Poi è stato concesso un rigore a mio dire dubbio, loro hanno anche avuto un’altra rande occasione da gol ma alla fine abbiamo segnato noi vincendo la partita. Personalmente ritengo esagerata l’espulsione di mister Lupo per aver esultato al gol di Scalzi al 93’ quando, per tutta la partita, abbiamo visto e sentito il loro mister gridare e dare indicazioni da sopra la panchina nonostante fosse squalificato. L’arbitro è stato molto fiscale con noi e meno per questo episodio. C’è poi la questione del campo. Ritengo che non si possa giocare su un terreno del genere, ma questo non è un problema del Ligorna anzi, anche loro sono danneggiati dalla situazione”.

Il tabellino:

Unione Sanremo: 1 Manis, 3 Anzaghi, 2 Giubilato (18 Carletti), 5 Videtta, 23 Fiore, 16 Taddei, 24 Sadek (26 Rotulo), 8 Spinosa, 10 Molino (27 Scalzi), 21 Gagliardi (6 Castaldo), 29 Fall (9 Traini)
A disposizione: 12 Pirisi, 4 Bregliano, 7 Brugni, 15 Montanaro
Allenatore: Alessandro Lupo

Ligorna: 1 Luppi, 2 Spera, 3 Capotos, 4 Silvestri, 5 Gallotti (19 Brusacà), 6 Lala, 7 Zunino, 8 Menegazzo, 9 Valenti, 10 Chiarabini (14 Lembo), 11 Testa (16 Cappannelli)
A disposizione: 12 Carozza, 13 Favorito, 15 Gilardi, 17 Ivaldi, 18 Miello, 20 Mazzolini
Allenatore: Matia Costigliolo

Arbitro: Simone Piazzini (Prato)
Assistenti: Alessandro Panzardi (Bologna); Gianluca Maldini (Parma)

Marcatori: 47° Molino (S), 56° Chiarabini (L), 93° Scalzi (S)
Ammoniti: Molino (S), Fiore, Menegazzo, Cappannelli, Brusacà, Scalzi (S)
Recupero: 2’; 6’
Calci d’angolo: Ligorna 3, Sanremo 5