Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...
» elezioni europee 2019 «circoscrizione I : ITALIA NORD-OCCIDENTALE VAI ALLO SPECIALE
circoscrizione I : ITALIA NORD-OCCIDENTALE
Aggiornamento: 27 maggio ore 14:05

Sampierdarenese sempre al comando. Crolla il San Cipriano risultati fotogallery

Grazie alla vittoria sulla Vecchiaudace e ai passi falsi delle inseguitrici i lupi tengono salde le redini del campionato

Nuovo allungo della Sampierdarenese sulla Caperanese nel campionato di Prima categoria, girone c. I lupi hanno infatti sconfitto in casa la Vecchiaudace Campomorone grazie a una rimonta dopo il gol di testa di Lalli occorso dopo appena 5’. Morani prima sbaglia un rigore, poi trasforma il secondo concesso dal direttore di gara e impatta. Nel secondo tempo Repetto entra dalla panchina e firma il 2-1 finale. Nel posticipo la Caperanese invece non va oltre lo 0-0 con la Campese in una partita in cui i chiavaresi perdono Musico, una delle punte di diamante della squadra levantina, dopo soli tre minuti.

Perucchio colpisce una traversa, ma anche i valligiani hanno le loro occasioni soprattutto nel secondo tempo quando Mirko Macciò chiama al volo plastico Gaccioli. Pareggio giusto al 90° fra due squadre che a dispetto degli zero gol, hanno saputo far divertire.

Saltando in coda alla graduatoria si deve necessariamente registrare il secondo punto dell’anno per il Pieve che a Quarto non molla dopo la rete di Goglia, attaccante del Vecchio Castagna dopo 20’, trovando con Ruocco la parità. La situazione resta senza dubbio poco serena, ma un risultato positivo può certamente regalare stimoli ai pievesi.

Vola la Calvarese che approfitta di una periodo nerissimo del Nuova Oregina che va sotto al 38° per opera di Muzio. Nel secondo tempo vortice di emozioni a 20’ dalla fine con Rizqaoui che prima sbaglia un rigore colpendo il palo, poi si riscatta un minuto dopo con una splendida azione personale conclusa con un tiro a giro sotto il sette. Poi, pero sale in cattedra Soracase che poco dopo riporta in vantaggio i biancorossi e a 10’ dalla fine calcia una punizione magistrale che beffa Picca e decreta la vittoria della Calvarese.

La Calvarese deve dividere il terzo posto con il Bogliasco che espugna il campo del Prato al termine di una gara non semplice. Crosetti illude subito i biancorossi su rigore al 3°, ma poco più tardi, al 10° Pastorino ruba palla alla difesa e pareggia i conti. Il Prato vive in questa fase il momento migliore, ma la punizione di Rattini si ferma sul palo. Al 36° così De Ferrari trova il varco e batte Cellerino per l’1-2. Il Bogliasco da qui gioca in modo intelligente, contenendo e colpendo in contropiede. Il gol della sicurezza arriva al 58° con Belfiore che chiude i conti.

Cade invece il San Cipriano che perde strada rispetto alla vetta. Nella gara col Via dell’Acciaio i biancoazzurri devono arrendersi di fronte ad un Gesi formato Champions. Tre reti e tante azioni pericolose, mandano in tilt la difesa valligiana che capitola al 20°, dopo aver colpito pure una traversa con Ghiglino su punizione.  L’arbitro assegna un rigore che L numero 9 non fallisce. Non fallisce neanche il raddoppio facendosi trovare pronto in area piccola per la deviazione vincente su una punizione di De Vincenzo. Infine la terza rete giunge in avvio di ripresa ancora sull’asse De Vincenzo – Gesi col primo che se ne va alla grande sulla fascia, vede il compagno e lo serve. Implacabile il bomber azzurrogranata non sbaglia e si porta a casa il pallone della partita.

Rumorosa battuta d’arresto invece per la Ruentes, travolto dallo Sciarborasca  che domina e segna in maniera cinica nei momenti chiave della gara. Infatti Parodi mette subito in discesa la gara al 5° per i gialloblù. Poi al 20° Degli Innocenti allunga consentendo allo Sciarborasca di amministrare la gara con autorevolezza. Fondamentale anche la terza rete di Galasso che arriva al 55° nel momento in cui i rapallesi cercavano di imbastire una rimonta. Infine il poker i di Angella mette al sicuro i padroni di casa che subiranno il gol della bandiera bianconera all’88° da Cagnazzo. 

Pareggio infine molto spettacolare fra San Bernardino e Borgo Incrociati con gli ospiti che giocano un primo tempo sontuoso durante il quale il San Bernardino rischia più volte di andare sotto, ma grazie a un Meneghel strepitoso e ad un po’ di buona sorte si salvano. Al 35°, però il portiere neroverde non può nulla sullo stacco imperioso di Mosetti che incorna lo 0-1 Borgo.

In avvio di secondo tempo occasionissima per il San Bernardino che colpisce un incrocio dei pali con il colpo di tesa di Rossi. Meno di dieci minuti dopo il Borgo raddoppia con Valenti. Il gol provoca la reazione dei locali che accorciano con Gatto per poi chiudere in avanti e trovare il gol del pari con Ventura all’83°. Borgo che non riesce quindi a mantenere un doppio vantaggio e colpevolmente si fa rimontare.