Sampierdarenese cinica e prima. Il Bogliasco non molla - Genova 24
Prima categoria girone c

Sampierdarenese cinica e prima. Il Bogliasco non mollarisultati

Prosegue la rincorsa ai lupi che continuano a non sbagliare nulla. Risultati importanti nella zona salvezza

Varie sport

Nona giornata di campionato per la Prima Categoria girone C, un campionato che vede la Sampierdarenese tenere sempre la vetta grazie alla settima vittoria della stagione frutto di una gara sofferta a San Cipriano, ma che evidenzia molta maturità dei lupi. I sampierdarenesi sfruttano le occasioni che hanno come al 33° quando Morani pennella una punizione che si infila alle spalle di Imbesi. Al 40° Bottino ha la possibilità di pareggiare, ma Occhipinti capisce tutto e si immola sulla linea. Nel secondo tempo il raddoppio arriva dalla panchina con Mboge che trova la zampata e trova il definitivo 0-2. Morani poi sarà espulso costringendo i suoi compagni a giocare la partita in dieci, ma i biancorossoneri resistono e si portano a casa altri tre punti.

Molto importante è anche la vittoria del Bogliasco nel derby levantino con la Caperanese. Le due squadre sono timide nel primo tempo finché rompe gli indugi Rattini che calcia di prepotenza dai 20 metri, palla imprendibile per Gaccioli. In avvio di ripresa i bogliaschini raddoppiano in contropiede con Belfiore che fissa il punteggio sul 2-0. Per i biancorossi 5 punti di distacco dalla vetta, ma una gara da recuperare. 

Insieme al Bogliasco lassù dietro alla Sampierdarenese, troviamo lo Sciarborasca che batte il Pieve Ligure a domicilio in una partita che vede un primo tempo totalmente ad appannaggio ospite. Il gol di Sacco al 38° è la ricompensa per almeno tre palle gol. Il gol sblocca la situazione perché al 40° raddoppia lo Sciarborasca: cross teso e deviazione sfortunata di Vecchi nella propria porta. Nel secondo tempo sono inutili e piuttosto inconcludenti gli attacchi del Pieve. 

Prosegue il momento nero anche del Nuova Oregina che dopo un avvio interessante, è crollato fino al penultimo posto attuale frutto anche del clamoroso 0-5 incassato dal Prato, che al contrario sta provando a rilanciarsi e supera proprio i biancocelesti in classifica. Partita che si decide presto. Angotti al 5° e Pastorino all’11° consentono ai rossoneri di giocare il resto della gara con una serenità utile a contenere gli avversari. Al 33° arriva anche il terzo gol stavolta con Tabiolati su punizione. La ripresa si spegne presto per l’Oregina che subisce dopo 5’ il poker di Pitto e non prova neanche più a rientrare in gara. Un’altra punizione di Canepa chiude la cinquina rossonera.

Giornata di sorpassi in zona retrocessione con il Borgo Incrociati che supera il Vecchio Castagna in campo e in classifica con il 2-1 che rappresenta la seconda vittoria per i biancorossogialli. Il Borgo trova il gol al 35° con una pregevole conclusione al volo di Gazzano. Cinque minuti dopo, però Bojang infila la porta di Viacava con tuffo di testa che riporta in equilibrio le cose. Nel secondo tempo il Borgo attacca con maggior veemenza e all’80° viene premiato con il gol decisivo ancora di Gazzano su punizione.

Partita ricca di emozioni fra Ruentes e Via Acciaio due squadre che hanno giocato un campionato molto simile fin qui. Bianconeri contro azulgrana con i rapallesi che entrano in campo subito molto combattivi e la sbloccano al 9° con Grilli. La risposta del Via dell’Acciaio non c’è e al 14° Olmo raddoppia ipotecando il risultato. Al 21° rigore per gli ospiti, ma Gesi, evento più unico che raro, sbaglia. Dieci minuti dopo comunque i granata accorciano con Chiarabini, ma Gambino risponde 5’ più tardi rimettendo le due reti fra le squadre. Nella ripresa meno emozioni, gioco che rallenta. Chiarabini ridà speranza ai suoi, ma il Via dell’Acciaio non riesce più a segnare e deve arrendersi al 3-2. 

Buona giornata per la Vecchiaudace Campomorone che strappa un punto alla Calvarese, fin qui lanciata all’inseguimento dei primi posti. Valligiani in vantaggio con Casanova che segna ben due volte. Prima di testa poi con uno slalom che si conclude nel migliore dei modi. Nel secondo tempo, per ritorna la Calvarese che accorcia subito con Ghirlanda, e pareggia al 75° con un calcio d’angolo spettacolare di Soracase. Pari giusto con un tempo per uno, ma i padroni di casa recriminano per non aver saputo amministrare due reti di vantaggio.

Infine la Campese viene sconfitta dal San Bernardino che la decide solo nel finale dopo una partita francamente non entusiasmante. Gatto al 62° riceve da Scalzi che fa tutto bene fino al passaggio decisivo al compagno. Il raddoppio che regala la sicurezza ai neroverdi è ancora del numero 11 che ancora una volta è pronto in area.

leggi anche
San Bernardino Vs Sciarborasca Prima Categoria
Post partita
Sciarborasca, Carlo Schelotto e Gianni Berogno: “Vittoria meritata, il percorso di crescita continua”