Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Primavera: Torino batte Sampdoria 2 a 0

Dopo un buon primo tempo, i blucerchiati cedono le armi alla doppietta di Millico

Più informazioni su

Torino. Nello storico tempio granata del Filadelfia, la Samp Primavera di Simone Pavan affronta il forte Torino di mister Coppitelli… queste le formazioni scelte dai due tecnici:

Torino(4-3-1-2):Gemello; Gilli,Lyanco,Feregra, Enrici; Moreo, Onisa, De Angelis; Kone; Millico, Rauti.

Sampdoria (4-3-1-2): Hutvagner; Doda, Veips, Farabegoli, Campeol; Benedetti, Canovi, Peeters; Bahlouli; Stijepović, Prelec.

Toro padrone del campo nei primi  minuti, senza peraltro spunti degni di nota, mentre invece è Bahlouli a costruirsi – in proprio – (azione solitaria) la prima occasione da goal, con una conclusione a lato, dopo uno slalom nella metà campo avversaria.

Al 30° il brasiliano Lyanco (in orbita prima squadra) si prende il giallo per fermare l’intraprendente  Bahlouli lanciato in contropiede, mentre un minuto dopo è l’ungherese Hutvagner ad uscire a valanga su i piedi di Rauti, lanciato in profondità da Millico.

Al 34° ammonizione a Canovi, costretto al fallo su Rauti e sull’azione seguente Hutvagner compie una parata importante su uno strepitoso Millico, liberatosi al tiro con una veronica in area.

Al 38° errore di Peeters, il cui appoggio laterale è recuperato da Kone, che serve Millico… tiro incrociato, fuori di non molto.

Al 45°, dopo una bella azione corale, Stijepović   spizzica un cross di Doda dalla destra, senza trovare lo specchio difeso da un attento Gemello.

Al 48° il neo entrato Pretrungaro (dal 46° per Moreo) prova l’incursione sulla sinistra. ma viene rimpallato in corner ed al 51° ci riprova da fuori area, ma il tiro è centrale e fra le braccia di Hutvagner.

Al 53° Stijepović e Bahlouli si mettono in luce, ma senza risultati concreti.

Al 55° sempre attento Hutvagner, che para un tiro di De Angelis.

Al 57° Millico non trova lo specchio, con un potente tiro da lontano.

Al 57° Onisa di testa sfiora la traversa… Cresce il Toro.

Al 61° entra Maglie per Prelec.

Al 62° traversa piena colpita da Millico, che rientra sul destro ed a giro colpisce il legno, mentre l’arbitro nel frattempo si era dimenticato di ammonire, per la seconda volta, Lyanco, autore di un precedente brutto fallo su Bahlouli, convinto di concedere un vantaggio alla Samp.

Al 64° Millico il goal lo trova, con una autentica finezza… ed è l’undicesima rete per il granata.

Al 66° l’arbitro il giallo lo mostra invece a Farabegoli.

Al 69° Millico chiude la partita, rubando palla a metà campo ed eludendo tutta la difesa blucerchiata in blocco, prima di metterla alle spalle di Hutvagner.

Al 70° entra Cabral per Bahlouli.

Al 76° il doppio giallo – questa volta – arriva per Lyanco, che lascia i granata in dieci.

All’81° ammonito anche  Cabral, un momento prima degli ingressi di Soomets e Mpie, mandati in campo alla ricerca di una difficile, ma non impossibile rimonta.

In superiorità numerica la Samp ci prova, ma la mancanza di incisività sotto rete è testimoniata dai pochi goal segnati da inizio campionato ad oggi.

Il penultimo tentativo doriano è di Benedetti  (combattivo per tutti i 90 minuti), ma non impensierisce più di tanto il portiere granata Gemello, al termine di un incontro in cui pochi giovani della Samp hanno giostrato a buoni  livelli… come testimonia la punizione alle stelle del miglior prospetto, il montenegrino Ognjen Stijepović.

Buona la prova anche di Daouda Peeters, sia pur infarcita da un paio di errori, che in Serie A sarebbero costati cari… Insomma c’è ancora tanto lavoro da fare per mister Pavan, per portare qualche ragazzo in prima squadra…