Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Portofino, collegamento con Aurelia sarà costruito dall’esercito. Toti: “Lavori partiranno prossima settimana”

Il governatore chiede la sospensione fiscale per privati e aziende

Genova. “Sospensione delle tasse e blocco dei mutui per le imprese liguri colpite dal maltempo che hanno interrotto la loro attività”. Lo ha chiesto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti questa mattina, a margine del sopralluogo compiuto nel borgo di Portofino, a Rapallo, Santa Margherita e Zoagli per verificare i danni del maltempo e le soluzioni più idonee per ripristinare al più presto le condizioni di vivibilità, dopo la mareggiata che ha colpito tutta la Liguria e in particolare il Tigullio.

Al sopralluogo, compiuto su un mezzo della Guardia Costiere è intervenuto anche l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone e i tecnici del dipartimento regionale della Protezione civile. In attesa della risposta del Governo alla richiesta dello stato di emergenza avanzata da Regione Liguria, prevista la prossima settimana, continuano i sopralluoghi per la verifica dei danni su tutto il territorio e lunedì 5 novembre è previsto un nuovo incontro tra il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e i sindaci del Tigullio e dell’entroterra in Prefettura.

“La sospensione delle tasse e dei mutui – ha detto Toti – dovrebbe essere inserita nell’ordinanza di protezione civile e andare incontro alle esigenze di un territorio martoriato. Voglio comunque ringraziare tutti i volontari che in queste ore si sono dati da fare e hanno affiancato i cittadini per ripulire le spiagge e tutte le zone invase dalle macerie. I danni sono stati ovunque molto ingenti, ma in particolare alle infrastrutture del Tigullio di Portofino e Rapallo che ammontano a non meno di 200 milioni. Per questo serviranno lavori rapidi, ma nonostante la tragedia possiamo guardare al futuro con serenità. La strada da Paraggi a Portofino è un’opera di ingegneria complessa ma io penso che dovrà essere pronta con la prossima stagione”.

“A questo proposito – ha ricordato il Presidente – sul sito di regione Liguria ci sono già i bollettini per richiedere il risarcimento dei danni, su cui poi dovrà essere il Governo a decidere”.

Nel frattempo, per cercare di togliere per quanto possibile dall’isolamento il borgo di Portofino, è previsto che la prossima settimana partano i lavori per la realizzazione e il consolidamento della strada che da Portofino Paese arriva fino a Portofino vetta, collegandosi all’Aurelia. Sarà il genio militare a realizzare i quasi 2 km necessari per togliere dall’isolamento i residenti e consentire il passaggio delle merci. “In venti giorni contiamo di realizzare questa strada – ha continuato l’assessore Giampedrone – in attesa che la Città Metropolitana realizzi il progetto della strada tra Paraggi e Portofino, crollata sotto la forza delle onde che faremo il possibile per rendere agibile quanto prima. Questo borgo va sostenuto con lavori rapidi, lavorando in fretta e bene