Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Piaggio Aerospace: Di Maio annuncia la nomina del commissario lunedì e subito dopo il pagamento degli stipendi fotogallery

Annunciato ieri, oggi lo sciopero con manifestazione

Genova. “Lunedì, massimo martedì mattina avremo il nome del nuovo commissario e pagheremo gli stipendi” di Piaggio Aerospace. Lo ha detto il ministro dello Sviluppo Luigi Di Maio a margine di un evento.

“La procedura per individuare il commissario – ha aggiunto – è stata fatta in tempi record e lunedì sarà formalmente fatta la nomina così da poter pagare subito gli stipendi. So che i lavoratori hanno già avuto tanta pazienza, ma chiedo loro di aspettare altri pochi giorni e di fidarsi di noi”.

Anche il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti aveva confermato questa notizia, avendo sentito Di Maio telefonicamente.

Intanto i lavoratori stamattina sono scesi in piazza: presidio e blocco stradale alla rotonda dell’Aeroporto. L’obiettivo era proprio quello di avere garanzie e tutele dal governo, dopo che l’azienda, già in profonda crisi, ieri ha annunciato che non liquiderà gli stipendi di novembre.

Alcuni rappresentanti dei lavoratori sono stati ricevuti dal prefetto Fiamma Spena, insieme al sindaco Marco Bucci e al governatore Giovanni Toti, che hanno ribadito la propria solidarietà: “Un atto ingiustificato e incomprensibile alla luce delle disponibilità di cassa del gruppo”.

“Occorre inoltre – sottolineano sindaco e presidente – un chiaro pronunciamento del Mise e del governo circa la volontà di sostenere gli investimenti strategici di un gruppo che è patrimonio industriale e tecnologico del paese. Le istituzioni sono al fianco dei lavoratori in questa vertenza e le delegazioni sindacali sono già state convocate per lunedì in Regione per un nuovo confronto sulla situazione”.

Dopo l’annuncio di Di Maio i lavoratori di Piaggio Aero che stavano manifestando con cortei e presidi a Villanova d’Albenga e a Genova hanno deciso di interrompere le proteste. I lavoratori sono tornati in fabbrica ma lo sciopero di 8 ore è andato avanti.

Per il segretario regionale della Fim Cisl, Alessandro Vella, “è positivo l’annuncio di Di Maio, ma serve subito una risposta sul finanziamento per il lavoro, per lo sviluppo del programma P.2HH fermo da 8 mesi per volontà politica e senza mai assumersi la responsabilità di decidere per assicurare continuità lavorativa e di prospettiva a Piaggio Aero. Quello che non comprendiamo di questo Governo perché si affretti tanto a reperire risorse per il reddito di cittadinanza e non per il lavoro. Quello che non accetteremo che si compia uno spacchettamento della società, vogliamo un piano industriale ed è quello che chiederemo al commissario”.

Il segretario genovese della Fiom Cgil, Bruno Manganaro, sottolinea che “il governo ha fatto di tutto per ritardare la scelta del commissario. Speriamo non sia l’antipasto di una gestione governativa in cui i lavoratori debbano continuare a pagare un prezzo. Il sostegno e le iniziative messe in campo dalla Prefetta di Genova, il Sindaco di Genova ed il Presidente della Regione Liguria alle ragioni dei lavoratori e lavoratrici sono un fatto positivo che ci permettono, insieme alle lotte, di rivendicare con forza la difesa di tutti i posti di lavoro”.

Manganaro annuncia che lunedì prossimo alle 10 ci sarà un incontro in Regione “per ribadire le nostre rivendicazioni e verificare che le parole del Governo non siano acqua sul marmo. Vogliamo occupazione e reddito”