"vogliamo giustizia"

“Non una di più”, la marcia silenziosa dei familiari di Angela, la donna accoltellata in via Fillak

Genova. Un piccolo corteo che ha attraversato il centro cittadino, per portare sotto il tribunale di Genova il grido di giustizia e di una giusta pena per l’assassino di Angela, la donna uccisa a coltellate in via Fillak lo scorso aprile.

Si sono dati appuntamento in piazza De Ferrari: parenti e amici della donna uccisa dal marito nella sua casa di Certosa. La foto di Angela portata in una cornice, e tante magliette con la scritta “Ni una mas”, non una di più.

Il piccolo corteo si è poi mosso verso il tribunale, dove è in corso il processo di Javier Napoleon Pareja Gamboa, 52 anni, reo confesso. La richiesta dei parenti è quella di arrivare a giustizia, e con la congrua pena per l’assassino, che per i cari di Angela non può che essere quella massima.

Più informazioni