Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Mercatino di San Nicola, il 6 dicembre apre la 30° edizione

Più informazioni su

Genova. Musica, tradizione, cibo, comicità, intrattenimento e, soprattutto, solidarietà. Il Mercatino di San Nicola di Genova compie trent’anni, tornando piazza Sarzano dal 6 al 23 dicembre.

Unico mercatino natalizio in Italia gestito da una Onlus, il Mercatino di San Nicola raccoglie un caleidoscopio di espositori, botteghe artigiane e associazioni, proponendo prodotti di alta qualità e sposando storia e beneficenza: dal 1986 sono stati complessivamente devoluti, in aiuto a diversi progetti, più di seicentomila euro. Il cuore del Centro Storico genovese torna così ad accogliere il Mercatino di San Nicola, in un’atmosfera solidale e di festa.

“In un momento particolare per la nostra città – racconta Marta Cereseto, presidente dell’Associazione Volontari del Mercatino di San Nicola – che ha “rallentato il battito” di ogni attività, è necessario stringersi e puntare a un solo obiettivo: tornare alla vita di tutti i giorni. Una normalità che per noi significa solidarietà”.

Tre i progetti che il Mercatino sosterrà nell’edizione 2018: “Accoglienza Natale 2018” dell’associazione Liguria per Chernobyl per l’accoglienza di minori bielorussi, provenienti prevalentemente da orfanotrofi o case famiglia; “Confido: 4 zampe in corsia” del Centro Clinico Nemo (Neuromuscolar Omnicenter) e della Fondazione Serena Onlus, per la terapia assistita, effettuata con i cani, ai pazienti affetti da Sla e da malattie neuromuscolari degenerative; “Accoglienza e coabitazione” della Parrocchia di S. Maria delle Vigne, portato avanti dal Vescovo ausiliare della Diocesi di Genova Nicolò Anselmi in auto di chi è senza casa e lavoro.

“Quest’anno spegniamo trenta candeline – conclude Cereseto – un traguardo molto significativo, contando il fine unicamente benefico del mercatino. In tutti questi di attività siamo riusciti a raccogliere, e a destinare a diverse realtà, oltre seicentomila euro, cifra che speriamo continui a salire, al grido di “aiutateci ad aiutare”.

Dopo l’inaugurazione di giovedì 6 dicembre, il tradizionale corteo storico di venerdì 8 dicembre alza ufficialmente il sipario sull’edizione 2018 del Mercatino di San Nicola. Come negli anni passati, il corteo parte alle 10 da piazza Matteotti, per poi attraversare piazza De Ferrari, via XX Settembre, via Ceccardi, Porta Soprana e via Ravecca e terminare in piazza Sarzano, per il taglio del nastro tricolore in presenza di autorità cittadine.

Confermate le sagre: la prima è sabato 8 dicembre, con polenta e focaccette di Montepegli, sabato 15 e domenica 16 dicembre tocca ai sapori toscani, con panino al lampredotto, tagliata e fiorentina, sabato 22 dicembre è il turno di Sant’Olcese, con minestrone, e delle frittelle di baccalà, e dei totani fritti, di Fabio Ventriglia. Chiude il calendario delle sagre il Civ Sarzano, con una giornata in cui gli esercenti partecipanti appoggeranno, con le proprie attività, il Mercatino di San Nicola.

Cresce il numero degli stand, che superano i novanta, tra i quali ci sarà spazio per nuovi artigiani, attività per bambini e antichi mestieri, dal ceramista all’impagliatore, dalla ricamatrice al burattinaio.