Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Maltempo, solo una tregua o per quest’anno “abbiamo già dato”? Cosa ci aspetta nei prossimi giorni previsioni

I modelli previsionali per i prossimi giorni, sebbene incerti, parlano di pioggia e freddo

Più informazioni su

Genova. Siamo in autunno e in quella che oramai per Genova è la stagione delle piogge, e talvolta, spesso, delle alluvioni. Ma quello che abbiamo vissuto nei giorni scorsi è stato un assaggio oppure possiamo dire, giustamente, che per quest’anno “abbiamo dato”?

Fare previsioni meteo è molto difficile, soprattutto in situazioni molto instabili e mutevoli come quelle di questi giorni, e la difficoltà aumenta se il panorama temporale si amplia. Troppe sono le variabili per rendere un calcolo affidabile.

Siamo nel campo delle profezie, degli oracoli, ma proviamo a guardare i modelli cosa ci dicono, soprattutto allargando la ricerca al sistema mondo, più specificatamente al triangolo Atlantico-Nord Africa-Centro Europa.

La giornata di bel tempo che improvvisamente oggi si è presentata alle nostre finestre è stata per lo più alimentata da un canale, un corridoio, di correnti direzione nord, che ha fatto transitare molto velocemente le nuvole, schiacciate via dallo sbarramento della perturbazione che invece ha interessato il centro Italia.

Nel frattempo l’anticiclone atlantico situato a largo della Spagna, che tiene a bada, insieme al collega “americano”, il ciclone oceanico, fa arrivare in Europa correnti raffreddate, che in Francia stanno alimentando piogge.

Per noi questo potrebbe significare ancora qualche ora di sereno, grazie ai venti che, cambiando direzione, spazzeranno il cielo verso sud. Correnti che dovrebbe disinnescare una perturbazione in arrivo dal sud Italia sabato, che potrebbe portare qualche pioggia, ma di poco conto.

meteo

Secondo i modelli sviluppati da osservazioni satellitari, quindi, la situazione potrebbe reggere fino a lunedì, grazie a questo “canale” che ci passa sopra la testa. Ma i venti inizieranno a girare, rivolgendosi verso est, seguendo cioè l’evoluzione anticiclonica.

Un anticiclone che farà ancora qualche giorno da barriera per la fredda aria in arrivo da nord ovest. Tra lunedì e martedì, però i primi segni di cedimento: due correnti fredde potrebbero prendere a tenaglia l’Europa, passando dai Pirenei e dal nord Africa con una prima grossa perturbazione che si svilupperà ancora una volta sopra la Francia, ma che in poche ore potrebbe essere di passaggio dalle nostre parti.

Martedì prossimo, quindi, potrebbe essere nuovamente giornata da temporali. Mentre tra mercoledì e giovedì l’anticiclone perderà forza, facendo avvicinare il ciclone atlantico verso le coste dell’Irlanda, e aprendo le porte a correnti fredde che preannunceranno l’inverno.

E se queste dovessero scontrarsi ancora con masse calde in arrivo da sud, beh, allora in quel caso dovremmo preparaci ad un altro giro di giostra. Ma questo è veramente una “cassandra”