Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La lotta contro la violenza sulle donne si impara da piccoli: progetto del centro Mascherona alla Daneo

300 bambini saranno educati alla parità e al rispetto con laboratori creativi e incontri

Genova. È partito ieri, lunedì 19 novembre 2018, il progetto pilota “Pari e differenti: lo impariamo a scuola” realizzato gratuitamente dal centro antiviolenza Mascherona con gli studenti e le studentesse della scuola primaria Daneo a Genova.

Il progetto coinvolge 12 classi, circa 300 bambini e bambine, con ognuna delle quali verrà svolto un laboratorio di due ore. Gli incontri si svolgono nella settimana dal 19 al 23 novembre, in occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che sarà domenica 25 novembre.

Obiettivo principale del progetto è stimolare nei bambini la percezione della parità e disparità di divisione di compiti e ruoli nelle relazioni quotidiane e riappropriarsi della libertà di esprimere la propria personalità, al di là delle attese legate al genere di appartenenza. “Le attività da realizzare si pongono innanzitutto, come stimolo al cambiamento di prospettiva, alla partecipazione, alla messa in discussione dell’ovvio, dello stereotipo – afferma Manuela Caccioni, responsabile del centro antiviolenza Mascherona – Sin dalla primissima infanzia, i bambini interiorizzano all’interno dei contesti di vita di tipo familiare e educativo costruzioni sociali legate ai ruoli di genere con i connessi stereotipi, tuttavia sono anche pienamente capaci di decostruire tali modelli se stimolati in questa direzione, maturando differenti percezioni”.

Il progetto vuole essere un primo passo per la presa di coscienza che sono possibili altri comportamento e relazioni fra i generi e che ci si può attivare nel proprio piccolo, a livello individuale, per poi agire a livello sociale.
Il progetto aderisce alle linee guida e al piano nazionale per l’educazione al rispetto del Miur.