Viabilità

Incroci pericolosi, tra varco Quadrio e piazza Cavour semafori bruciati e svolte da brivido

E c'è chi propone un presidio fisso di agenti della municipale, magari in borghese, per stroncare sul nascere i comportamenti illegittimi e pericolosi

Genova. Ci scrive un lettore, Fulvio Lumachi, e oltre a scrivere a noi scrive anche al sindaco Marco Bucci e all’assessore al Traffico Stefano Balleari, per segnalare una situazione di pericolosità stradale che riguarda la zona tra corso Quadrio, piazza Cavour e il porto antico.

Un incrocio pericoloso, quello tra l’uscita della soprelevata, via al varco Quadrio, la strada che arriva dalle mura di Malapaga e dalle riparazioni navali, i piloni in acciaio della Aldo Moro che impediscono la vista, un semaforo, attraversamenti, auto in doppia fila. E – racconta il lettore – veicoli in uscita dal porto che o bruciano il rosso o passano proprio con il rosso pieno. Aggiungiamo noi, molti effettuano una svolta a “U” non concessa proprio in prossimità del semaforo stesso, arrivando dal sottopasso o dalla soprelevata, per dirigersi verso Caricamento. Comportamento altrettanto vietato e altrettanto pericoloso, tanto che gli incidenti, qui, sono all’ordine del giorno.

“Mi è capitato qualche volta di vedere la polizia municipale nelle vicinanze – dice il cittadino – gli agenti mi hanno consigliato di segnalare questi problemi per iscritto per portarlo davvero all’attenzione di tutti. A mio modo di vedere, basterebbe mettere, subito dopo l’incrocio, verso levante o ponente, una macchina magari borghese con agenti in borghese, di vigili urbani che possano stroncare con il massimo previsto dal codice della strada queste persone”.

Più informazioni