Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Progetto Atletico non si ferma più. Pasti – show per la Pro Pontedecimo risultati

Ottavo turno ricco di gol ed emozioni in Seconda Categoria Girone C

Nel girone C della Seconda categoria, il Progetto Atletico mantiene saldo il primato. Contro il San Giovanni Battista arriva una vittoria scontata alla vigilia, ma più dura da conquistare sul campo. Certamente i due gol nel primo tempo facilitano le cose per i nerazzurri che trovano il doppio vantaggio con il gol sotto misura di Migliaccio e la bella azione personale di Arrache. Nel secondo tempo Marchelli di testa firma il tris e il Progetto Atletico vola.

Chi invece è saldamente ancorato, anzi sta sprofondando in questo momento è il Ravecca che incassa la settima sconfitta su otto gare giocate. Contro lo Zena, in una gara ricca di ex di turno, si gioca sul filo della tensione e infatti il gol arriva solo al 40° con Mallamo che lascia partire una bomba dai 25 metri che sorprende Giarratana. Due minuti dopo la risposta di Monticone che firma il pareggio. Nel secondo tempo si gioca a tutto campo, ma i gol arriveranno solo nel finale con Hitaj che all’80° riporta avanti gli ospiti. All’88° il sigillo sulla gara è di Russo. C’è ancora tempo per un finale nervoso che porta 3 rossi dei quali due allo Zena. 

Le gare da recuperare e la goleada sul Voltri, fanno salire al secondo posto la Pro Pontedecimo. Il gol che apre le danze è di Zannoni con un tiro al volo su un pallone ribattuto dalla traversa su un suo stesso colpo di testa.  Al 45° raddoppio di Mazzarello con un colpo di testa su calcio d’angolo. Nella ripresa il Voltri prova una timida reazione, ma non riesce a farsi pericoloso. Così i granata posso non “pasteggiare”. Infatti è proprio Pasti a prendere in mano le redini della gara. Al 70° il numero 11 approfitta di una papera del portiere ospite e insacca da due passi. Cinque minuti dopo azione personale del bomber della Pro che salta mezza difesa e conclude il 4-0. Passano altri due minuti ed è ancora Pasti – show con una conclusione dal limite che si insacca. Il Voltri sbanda e non attende altro che il triplice fischio. C’è tempo ancora per il gol di Bah che chiude il “set” 6-0.

Bella vittoria anche per l’Atletico Genova sul Begato che regala punti fondamentali per la salvezza. La gara si decide sostanzialmente nel primo tempo che l’Atletico gioca alla grande con quattro reti che spianano la strada verso la vittoria ai ragazzi di Migliardo. Ieraci la sblocca al 21° con un mancino sotto l’incrocio. Alla mezzora si vede Bocchiardi che firma una doppietta fra il 30° e il 37°. Prima su rigore, poi su contropiede con il Begato sbilanciato in avanti. Al 45° c’è il tempo per il poker dell’Atletico Genova che arriva su un tiro di Pinacci deviato sfortunatamente dalla difesa ospite. Il Begato si rianima nel secondo tempo  e accorcia le distanze al 60° con Ferraro. L’Atletico, però chiude bene le porte e nonostante il secondo gol degli ospiti con Nacci, non c’è il tempo per una rimonta e la gara si chiude sul 4-2.

Tanti gol nel turno appena trascorso, infatti un altro 4-2 accade fra Golacademy e Montoggio, un vero e proprio scontro diretto. Comincia meglio la squadra valligiana che passa all’8° con Rebottaro, ma il vantaggio dura poco perché al 13° Zanardi pareggia e con questo parziale si va all’intervallo. Nel secondo tempo il Montoggio si complica la vita perché resta in 9 in 5 minuti. Migliorini e Marchesi infatti vengono espulsi e al 60° Zanardi trova il vantaggio momentaneo dei locali.

Il Montoggio non molla e nonostante la doppia inferiorità numerica trova la forza per pareggiare ancora con Rebottaro. La Golacademy, però alla lunga riesce a spuntarla perché Zanardi F. trova la doppietta personale per il 3-2 e la seguente espulsione anche di Frisione lascia in 8 i valligiani che subiranno anche la quarta rete su autogol di Lingua. 

Infine anche il Crocefieschi trova una vittoria molto importante sul Bavari. Scontro diretto per ritagliarsi un posto al sole, questa gara si sblocca solo nel secondo tempo quando Sbardellati porta in vantaggio i padroni di casa. Il Bavari reagisce, però e pareggia con D’Inverno. All’80° però arriva il gol decisivo di Traverso che regala i tre punti ai ragazzi allenati da Cantoni.