Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Mura non si ferma più. Volano Pontecarrega e Masone risultati fotogallery

Biancorossi che approfittano del pareggio del San Desiderio e allungano a +6

Campionato molto intrigante quello di Seconda categoria Girone D, con il Mura Angeli che mantiene il primo posto vincendo con l’Olimpia, convivendo con la consapevolezza di poter essere raggiunto dal San Desiderio, che ancora deve recuperare due giornate e potrebbe, in caso di doppia vittoria raggiungere i biancorossi. Nel frattempo, però il Mura continuna ad inanellare successi e anche a Bogliasco trova tre punti pesanti pur senza le punte titolari. Tassistro, però fa ciò che deve e all’85° piazza la zampata decisiva che consente ai biancorossi di portare via la posta intera, lasciando peraltro l’Olimpia nelle zone basse.

Per il San Desiderio invece un pareggio che rallenta la rincorsa alla vetta dei gialloblù. Ottima partita del Campi che sale nella tana del lupo senza timori ed anzi al 20° Domi piazza lo 0-1. Nel secondo tempo il Campi riesce anche a raddoppiare con un rigore di Boracchi. Sembra tutto deciso, ma passano tre minuti e al 58° Antiga riaccende le speranze dei tifosi che altri due minuti dopo esultano per il pareggio di bomber Veroni. Non arriverà il terzo gol, ma i gialloblù mostrano ancora una volta di essere fra i favoriti del torneo.

Dietro al San Desiderio mantiene saldamente il terzo posto il Pontecarrega che travolge la Rossiglionese con una cinquina che risuona nelle vallate della Val Trebbia. Nulla faceva presagire la serie di gol che manda a fondo i bianconeri dopo i primi 45’ che si erano conclusi sì con i biancorossi a segno, ma solo su rigore di Callero. La ripresa invece vedrà le doppiette di Lutero e Salvini che firmeranno il 5-0 che condanna i rossiglionesi al penultimo posto.

Valanghe di gol anche a Masone dove i padroni di casa hanno “liquidato” l’Old Boys Rensen in una gara che si decide già nei primi 45’ grazie alla doppietta di Lorenzo Macciò e al gol di Luca Pastorino. Nel secondo tempo Rotunno e Vinci completano l’opera e i masonesi si avvicinano proprio ai ragazzi arenzanesi, rialzandosi dai bassifondi della graduatoria. 

Fuochi d’artificio proprio ad Arenzano, fra Il Libraccio e Bolzanetese con uno scontro diretto fra derelitte di questo avvio di stagione, anche se Micalizzi e compagni devono recuperare due gare. Subito Bolzanetese a segno con Zangla dopo 5’. Dieci minuti dopo arriva il pareggio di Devenuto e al 45° Lamperti completa la rimonta arenzanese con il gol del sorpasso nel finale. Nel secondon tempo si gioca molto a metà campo, ma col passare dei minuti è la Bolzanetese a prendere campo e all’80° Podrecca trova la rete del pareggio. All’89° poi l’arbitro assegna un rigore agli ospiti che Giacobone trasforma e tutto sembra chiuso con la clamorosa contro-rimonta dei bolzanetesi. Ma ancora una volta la gara si presta alle sorprese e Bianchi ristabilisce la parità definitivamente in pieno recupero.

Basta un tempo al Mele per espugnare il campo del Carignano. Fra le due squadre gialloblù gli ospiti ne hanno di più e mettono in discesa da subito il match perché Repetto al 7° fa lo 0-1. Altri sette minuti dopo Valente delizia il pubblico con una rovesciata che consente al Mele di giocare il resto della gara in sicurezza. Al 40° poi un rigore di Sangineto sostanzialmente chiude la partita. Il Carignano non riuscirà a rientrare in partita.

Vittoria gialloblù anche per l’Atletico Quarto che supera il Campo Ligure sia in campo che in classifica. Infatti dopo il gol di Oliveri nel primo tempo, i levantini giocano un secondo tempo all’attacco e trovano prima il pareggio con Perria, poi il gol-vittoria di Fabiano. Per i gialloblù così arriva anche il sorpasso di un punto sui valligiani che pagano le occasioni gettate al vento nella prima parte di gara.