Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il 12 dicembre alla Annunziata concerto di Natale per solidarietà con le famiglie colpite dal crollo del Morandi

La Young Musicians European Orchestra con il coro genovese Ensemble Vocale il Concento. Verranno eseguite musiche di Vivaldi e Mozart per Soli, Coro e Orchestra

Più informazioni su

Genova. Mercoledì 12 dicembre alle 21 nella basilica della Annunziata, concerto straordinario, aperto alla città, della Young Musicians European Orchestra diretta dal Maestro Paolo Olmi di Emilia Romagna Concerti. Il concerto vedrà la partecipazione del coro genovese Ensemble Vocale il Concento, diretto dal Maestro Luca Franco Ferrari. Verranno eseguite musiche di Vivaldi e Mozart per Soli, Coro e Orchestra.

Il ricavato delle offerte libere degli spettatori e degli sponsor a fine serata sarà devoluto agli abitanti della zona del Ponte Morandi.

La Young Musicians European Orchestra sarà impegnata in un tour musicale tra Italia e Terra Santa all’insegna del gemellaggio musicale e della solidarietà.

“È con grande soddisfazione che accogliamo l’opportunità di ospitare una serata musicale per Genova, – ha commentato Ilaria Cavo, assessore regionale alla cultura di Regione Liguria – sarà una serata di grande musica, in cui un professionista di grande valore si esibisce con i giovani europei; e una grande serata di solidarietà. Visto che saranno soprattutto i giovani a suonare, mi auguro che la serata possa essere apprezzata anche da un pubblico giovane. Al termine del concerto verranno raccolte le donazioni che saranno poi interamente devolute ai parenti delle vittime e agli sfollati, un modo per far intendere che il nostro territorio non è solo e ha già iniziato a rialzarsi”.

Nel progetto, che Erconcerti porta avanti già dal 2011, sarà impegnata una compagine di giovani musicisti provenienti da tutto il mondo. “Un progetto che pone la nostra Nazione all’attenzione di tutto il mondo e nel quale può esprimersi la parte più sana e significativa del nostro Paese. – Spiega il Direttore d’Orchestra Maestro Paolo Olmi – Attraverso lo studio, la ricerca, il lavoro e la determinazione è stimata e ammirata in tutto il mondo.”