Disagi

Ferrovie, frana su binari a Santa Margherita, treno deraglia. Linee nel caos con ritardi e soppressioni fotogallery

Non ci sono feriti, circolazione pesantemente condizionata

Genova. Aggiornamento 12e30. La linea ferroviaria Genova-La Spezia e’ ancora rallentata, con ritardi fino a 15 minuti, dopo il movimento franoso nella stazione di Santa Margherita Ligure che stamani ha interessato il regionale 11361 provocando lo svio del primo carrello di una vettura. Lo comunica Trenitalia spiegando che proseguono i lavori dei tecnici del Gruppo FS Italiane per ripristinare la piena potenzialità dell’infrastruttura ferroviaria. E’ stata riprogrammata l’offerta commerciale ed e’ stata potenziata l’assistenza alle persone nel nodo di Genova con 22 ferrovieri in più rispetto a quelli già previsti in servizio.

Uno smottamento ha interessato questa mattina la linea ferroviaria Genova – La Spezia, provocando il deragliamento del vagone di un treno nei pressi della Stazione di Santa Margherita.

Non si registrano feriti sul treno regionale, il 11361, che, partito intorno alle 5 da Genova, stava transitando. I passeggeri hanno proseguito il viaggio in un bus messo a disposizione da Rfi.

La piccola frana pare abbia interessato il muraglione di una villa adiacente al tracciato: dopo il caos dei primi minuti, con l’interruzione della linea, la circolazione adesso è ripresa anche se fortemente rallentata, con ritardi pesantissimi, che su alcuni treni a lunga percorrenza sono arrivati a sfiorare le due ore.

Nelle prime ore della mattinata un deragliamento ha interessato anche un mezzo d’opera di una ditta appaltatrice presso la stazione di Principe, cosa che ha complicato ulteriormente la situazione anche per i convogli in arrivo e partenza verso ponente, per i quali si sono registrati ritardi anche sull’ora.

leggi anche
  • Disagi
    Frana sui binari a Santa Margherita, ferrovie in tilt. Un “esercito” di 100 ferrovieri per risolvere la situazione
  • Situazione critica
    Frana sui binari a Santa Margherita, in serata il traffico dei treni torna regolare