La storia

E nel traffico impazzito di Genova il mezzo di trasporto che non ti aspetti

Un viandante, a piedi, accompagnato da un asino, è stato avvistato ieri sera - in ora di punta - sulle strade del ponente cittadino

Genova. Dicono che sia arrivato dalla Spagna, da Santiago di Compostela, e sia diretto a Roma, e forse oltre, fino a Gerusalemme. Altri sostengono che si tratti di un francese. Ancora non siamo riusciti a risalire all’identità del pellegrino (sempre che sia un pellegrino) misterioso che ieri è stato “avvistato” sulle strade del ponente cittadino, tra Sestri Ponente e Cornigliano, in piena ora di punta.

In realtà il viandante – solo a utilizzare la parola si viene catapultati in un’altra epoca – ha attraversato, nei giorni scorsi, altre località del ponente della Liguria. Sicuramente Varazze, Pietra Ligure, Alassio. E oggi, secondo alcune stime, dovrebbe già aver superato il levante genovese.

E c’è chi rivaluta il celebre cartello stradale posto in ingresso sulla soprelevata Aldo Moro, quello che, un po’ anacronisticamente, vieta il transito a chi sia a dorso di cavallo, su una carrozza o spingendo un carretto.

La pratica di percorrere lunghe distanze in compagnia di asini non è però così bizzarra. Lo scorso anno la Liguria venne attraversata dai ragazzi di Marcha por la paz, un progetto di solidarietà e cultura della pace che prevedeva una staffetta da Santiago alla Palestina in compagnia di due asini, Maitam e Salam.

(ringraziamo per la foto Massimiliano Schubeyr)

Più informazioni