Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dopo il blackout di Enel per il maltempo, la proposta Boitano: “Invece di aumentare le bollette, tagli gli alberi sulla linea”

Il consigliere regionale fa il punto dopo i disagi subiti da oltre 20 famiglie liguri nei giorni scorsi

Più informazioni su

Genova. “Enel non pensi solo ad aumentare le bollette, ma assicuri tagli degli alberi preventivi lungo la linea, i maggiori disagi riscontrati nell’entroterra sono stati causati dell’interruzione della corrente”.

Sono molte le telefonate che il consigliere regionale Giovanni Boitano riceve da parte di cittadini e amministratori pubblici in merito all’interruzione della corrente elettrica avvenuta in diversi paesi.

“Disservizi che in alcuni casi sono durati poco ore, in altri addirittura diversi giorni – incalza Boitano – le motivazioni sono pressoché le stesse, la caduta di rami e piante con conseguente interruzione della linea”.

Neppure nel secolo scorso accadeva che frazioni restavano senza luce per diversi giorni. Il taglio delle piante deve essere fatto con cura fornendo precise disposizioni alle ditte incaricate, le linee devono essere messe in sicurezza e gli alberi tagliati accatastati correttamente a disposizione dei proprietari dei terreni.

“Non è possibile che nel terzo millennio a fronte di una bolletta sempre più onerosa – conclude Boitano – ai cittadini non sia erogato un servizio essenziale come la corrente elettrica che garantisce tra l’altro l’accensione delle calderine per il riscaldamento e il funzionamento di frigoriferi e congelatori”.