Al congresso cgil

Decreto Genova approvato, Camusso: “Preoccupano le deroghe sugli appalti”

Genova. “Il fatto che sia stato approvato non cambia le preoccupazioni che Cgil, Cisl e Uil hanno per questo territorio. Abbiamo una preoccupazione che riguarda le deroghe sul sistema degli appalti e quindi le condizioni di lavoro, sicurezza e anche salariali e di diritto dei lavoratori”. Lo ha detto il segretario della Cgil Susanna Camusso parlando del via libera al Dl Genova a margine del congresso Cgil Liguria.

“Non ci sembrava questa la strada migliore, così come ci pare tutt’ora molto incerta la modalità con cui si potranno determinare le decisioni sulla ricostruzione, che sono poi quelle fondamentalmente che ci interessano – ha aggiunto -. Anche pensando che il decreto Genova dovrebbe essere quello che permette di rilanciare la città e riparare una ferita drammatica. Poi ci sono altri problemi a partire dalla scelta del condono e alle incertezze che ci sono rispetto alle zone terremotate del centro Italia – ha detto Camusso-. Anche da questo punto di vista la scelta di mettere insieme così tante cose non rende questo decreto di facile maneggiabilità e certezza degli obiettivi”.

Il segretario Cgil Susanna Camusso, prima dell’intervento al congresso, auspica che l’incontro al Mise dei prossimi giorni su Piaggio Aero per la produzione di droni sia “decisivo e non rinvii più perché si metterebbe davvero in difficoltà l’azienda”. “La vertenza Piaggio Aero è una vertenza lunga”, ha spiegato Camusso, “è una delle vertenze che ci parlano della capacità del nostro Paese di essere nei settori strategici e di innovazione, perché non stiamo parlando di antiche produzioni, ma di progetti che davvero traguardano il futuro”.

leggi anche
  • Il messaggino
    L’approvazione del decreto Genova arriva agli sfollati con un whatsapp di Toninelli