Passo dopo passo

Chi demolirà e ricostruirà il ponte Morandi? La risposta entro il 3 dicembre

Alcune grandi aziende sono in lizza per presentare il progetto di intervento, Bucci: "Iniziare a demolire entro Natale". Pubblicato un nuovo decreto del commissario per affidare la direzione lavori

Genova. Ancora 5 giorni di tempo per le aziende interessate a demolire e ricostruire il ponte sul Polcevera. Fino a lunedì hanno tempo di farsi avanti con progetti competitivi e aderenti alle richieste della struttura commissariale, sia per l’una o l’altra, sia per entrambe le opere. Lunedì 26 è il giorno in cui scade anche il termine per chi vorrà occuparsi di direzione lavori e sicurezza, un impegno comunque non da poco vista l’eccezionalità dei cantieri che interesseranno Genova dopo il disastro del 14 agosto,

Chi sono le aziende. Oltre a quelle che si faranno avanti, il commissario per la ricostruzione Marco Bucci, ha inviato alcune lettere di invito a grandi gruppi industriali, ingegneristici ed edili: Fincantieri, con la controllata Infrastructure, Cimolai, Rizzani de Eccher (che a Genova avrebbe dovuto realizzare, anni fa, l’ex mercato di corso Sardegna), Cimolai, Fagioli, Siag – che si occupa di esplosioni controllate – e c’è anche chi include anche Salini Impregilo, il realizzatore del terzo valico, anche se fino al 2012 ha avuto tra gli azionisti di riferimento Autostrade per l’Italia attraverso la controllata Igli.

Vista la complessità dell’opera è probabile che il soggetto che costruirà – e il cui progetto sarà svelato il 3 dicembre – sarà un’ati, un’associazione di imprese, che metta insieme strumenti e competenze il più complete possibile. Secondo Bucci, nel giro di 10 giorni da quella data, si potrà firmare il contratto. Il 15 dicembre (è un sabato) partire con i lavori. Ma ancora prima, con il progetto in mano, chiedere alla procura di Genova – che indaga per disastro colposo, omicidio colposo plurimo e attentato alla sicurezza dei trasporti – il dissequestro delle aree.

Oggi il sindaco, con il presidente della Regione Liguria e commissario per l’emergenza Giovanni Toti, sarà “in missione” a Roma per incontrare il ministro dei Trasporti Toninelli.