La banca dei genovesi

Carige, il 22 dicembre l’assemblea per deliberare il nuovo aumento di capitale da 400 milioni

La nota arrivata ieri sera accompagna le voci di una possibile disponibilità degli azionisti Volpi e Malacalza a partecipare all'acquisto di obbligazioni

Genova. Il consiglio di amministrazione di Banca Carige ha convocato il 22 dicembre l’assemblea per deliberare l’aumento di capitale da 400 milioni. Ai soci – si legge in una nota dell’istituto di credito – sarà anche proposto il raggruppamento delle azioni nel rapporto di una a mille e la conversione facoltativa delle azioni di risparmio in azioni ordinarie, i provvedimenti inerenti alla riduzione del capitale per perdite ai sensi dell’articolo 2446 del codice civile e le deliberazioni in merito alla mancata ricostituzione delle riserve valutative.

La nota arrivata ieri sera accompagna le voci di una possibile disponibilità degli azionisti Volpi e Malacalza a partecipare all’acquisto di obbligazioni, propedeutico alla ricapitalizzazione.

La proposta di raggruppamento azionario, si legge ancora nella nota che avverte sul possibile andamento “ballerino” del mercato, è finalizzata ad “allineare la banca a condizioni normali di negoziazione del titolo” in quanto senza questa operazione le azioni “potrebbero trovarsi a trattare solo a prezzi nell’intorno del quarto decimale” (Carige oggi ha chiuso in Borsa a 0,0017 euro) con conseguente “potenziale volatilità negli scambi e nel prezzo a causa di una ridotta differenza tra prezzi in acquisto e prezzi in vendita” alla luce “del limite di negoziazione di prezzo rilevato da Borsa Italiana al quarto decimale”.

Anteriormente al raggruppamento verrà realizzata la conversione facoltativa delle azioni di risparmio. La proposta vuole consentire ai soci di risparmio “di ricevere azioni ordinarie della banca che presentano un grado di liquidità sul mercato significativamente superiore a quello delle azioni di risparmio”.

Più informazioni
leggi anche
  • La banca dei genovesi
    Carige, dopo l’ok del Fitd scatta l’emissione di un bond tra 320 e 400 milioni. Presto un nuovo aumento di capitale
  • Finanza
    Dopo il piano di rafforzamento Fitch rimuove Carige dallo stato di sorveglianza