Pulizia

Begato: rimosse 23 auto abbandonate

Sulle settecento segnalazioni pervenute dall’inizio del 2018, sono state seicento le rimozioni

Genova. Questa mattina, a Begato, agenti della polizia locale e operatori di Amiu hanno effettuato un intervento di rimozione di veicoli abbandonati. Si tratta di relitti di automobili, spesso diventati ricettacoli di rifiuti, a cui è stata asportata la targa o che, a seguito di verifiche, risultano appartenere a persone decedute, irreperibili e immigrate. Non rientrano in questa casistica i veicoli rubati. Nell’occasione nella zona è stata effettuata anche una profonda pulizia, bonifica e rimozione di ingombranti.

Grazie all’impiego di tre carri attrezzi e due veicoli speciali definiti “ragni”, ventitré mezzi sono stati rimossi nelle vie Linneo, Ravel, Maritano, Cechov e Brocchi. È un numero che rende sempre più cospicuo quello del bilancio annuale che a oggi, sulle settecento segnalazioni pervenute dall’inizio del 2018, conta seicento rimozioni: un centinaio in più rispetto al totale del 2017 e 128 solamente dallo scorso 24 agosto.

Molto significativo è il contributo che i cittadini possono dare alla già notevole attività di controllo, censimento, verbalizzazione e notifica svolto quotidianamente dalla Polizia Locale. Attraverso email indirizzate a pmsegnalazionerelitti@omune.genova.it (eventualmente anche allegando fotografie) e telefonando al numero 0105575512, è infatti possibile indicare mezzi che possono sembrare abbandonati. Per ciascuna segnalazione effettuata si riceverà un feedback e, attraverso il sito ufficiale www.pmgenova.it, si potrà seguire l’iter della pratica.

«Siamo molto soddisfatti di questa operazione, fra le più importanti e ampie degli ultimi anni – dichiara Stefano Garassino, assessore alla Sicurezza e Polizia Locale -. Si tratta di un’altra azione svolta nell’ambito dell’impegno contro il degrado e a supporto del decoro della nostra città che passa anche dalla rimozione di questo tipo di veicoli. Stiamo lavorando costantemente a 360 gradi, agendo per step, per ottenere i migliori risultati possibili in tutti i quartieri genovesi che, anche sotto questo aspetto, erano stati abbandonati da troppo tempo. Ringrazio l’assessorato all’Ambiente, l’assessore Campora e Amiu, la Polizia Locale, il Distretto 5, la Polizia Giudiziaria e l’Autoreparto che, con impegno e professionalità, hanno reso possibile questo intervento».

Questa è una delle tante iniziative per il decoro che l’Amministrazione, nei prossimi mesi, porterà avanti nell’area di Begato.