Quantcast
Secondo weekend

Anche questo sabato 17 e domenica 18 a Murta torna la Mostra della Zucca

Gastronomia, incontri, competizioni e mercato dedicati all'ortaggio autunnale per eccellenza

zucca zucche

Genova. Torna per il secondo weekend consecutivo a Murta, in Valpolcevera, la 32esima edizione la “Mostra della zucca”. Questo sabato e domenica 17 e 18 novembre, l’evento dedicato alla cucurbitacea in tutte le sue forme, con un tema speciale: “Murta: A Succa … a parla Zeneize. Modi di dire e gastronomia tipica di quest’angolo di Valpolcevera”. Le zucche sempre più belle, sempre più strane, più lunghe e più grosse saranno esposte in un caratteristico ambiente naturale, tra piante e fiori.

Da sempre tra gli eventi più importanti della Valpolcevera, la manifestazione quest’anno vuole fortemente riportare in primo piano la sua operosa vallata, duramente provata dal crollo del Ponte Morandi ma dotata di un’ineguagliabile forza di reazione. Lo svolgimento della Mostra della Zucca, pertanto, sarà un’ulteriore dimostrazione di quanto i murtesi tengano al loro territorio e desiderino, quest’anno più che mai, mostrarlo alla gente.

Nel corso dei due fine settimana su cui sarà articolata la rassegna, alla ricchezza di forme e di colori delle zucche in esposizione si unirà, come sempre, la ricchezza di sapori delle specialità gastronomiche (piatti a base di zucca accompagnati dalla degustazione del vino bianco Novello Valpolcevera fresco di vendemmia) e dall’approfondimento di un elemento caratteristico del territorio, il dialetto genovese, che per la sua peculiarità può essere considerato una vera e propria lingua.

Inoltre, gli operatori economici di Bolzaneto e alcuni istituti scolastici parteciperanno all’iniziativa con esposizioni di elaborati ispirati dalle zucche, sviluppando il tema di quest’anno. Nella Chiesa di San Martino si terranno concerti d’organo e di canto. Sarà presente anche l’osservatorio astronomico di Genova con un programma di attività didattica. L’evento non ha fini di lucro: l’intero ricavato sarà, infatti, devoluto in beneficenza.

Malgrado il crollo del Ponte Morandi, Murta è sempre facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici (stazione ferroviaria di Genova Bolzaneto) o con il mezzo privato (uscita al casello autostradale di Bolzaneto). In occasione della Mostra, AMT potenzierà il servizio del bus n. 74 per il collegamento tra il fondo valle ed il paese: il tratto di strada interessato sarà vietato al transito ai non residenti; possibilità di parcheggio auto in Via Nostra Signora della Guardia e in Via Ugo Polonio. È anche possibile arrivare alla manifestazione percorrendo le antiche crêuze.

Qui invece tutte le info logistiche per raggiungere Murta con mezzi pubblici, privati o a piedi

Anche il CAI Bolzaneto sarà presente, con stand e escursioni organizzate su per le alture di Murta. Qui tutte le info.

leggi anche
  • Doppio senso
    Doppi sensi e risate in genovese, alla Mostra della Zucca di Murta il fenomeno social
    "Non solo formaggio", enogastronomia di Millesimo (Redazionale)
  • 32esima edizione
    Murta, torna la Mostra della zucca: sagra e competizione insieme per l’evento autunnale per eccellenza
    torrente sturla vegetazione e vipera