Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Alla Marina di Sestri Ponente il mercatino di Natale con i commercianti di Certosa, arte e vin brulé

Per 5 weekend fino al 23 dicembre, un’occasione per aspettare il Natale all’insegna della solidarietà e di “Genova nel cuore”.

Più informazioni su

Genova. Dal 24 novembre al 23 dicembre, Marina Genova – il porto turistico nei pressi dell’Aeroporto di Genova, a Sestri Ponente – propone uno speciale “Natale a Ponente” all’insegna della solidarietà e della campagna “Genova nel cuore”.

Ad animare moli e banchine, per 5 weekend dalle 10 alle 20, sarà il mercatino natalizio con i commercianti di Certosa che, nel suggestivo allestimento di quindici caratteristici chalet, proporranno prodotti enogastronomici e oggetti di artigianato di qualità. A corollario, moltissime le proposte di intrattenimento per un pubblico di tutte le età, tra concerti, spettacoli e animazioni per i bambini. Il programma completo è disponibile online a questo link.

Per l’occasione, la Galleria Arte in Porto si trasformerà in una calda e accogliente dimora, dove immergersi nella magica atmosfera delle feste, con la mostra “Natale Insieme”. In collaborazione con Cambi Casa d’Aste Genova, saranno messe in vendita tante originali e prestigiose idee regalo, dal cui ricavato proverrà una donazione ai figli delle vittime del crollo di Ponte Morandi.

La mostra “Natale Insieme” inaugura sabato 24 novembre alle ore 17 e proseguirà fino a domenica 6 gennaio [orari: da martedì a venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18; sabato e domenica fino alle 20].

Per tutto il periodo, inoltre, i nove ristoranti del Marina Resort proporranno speciali menù a tema per ripercorrere le tradizioni enogastronomiche delle feste. La vendita di cioccolata calda e vin brulè contribuirà, infine, alla raccolta di fondi per i figli delle vittime del crollo del Ponte Morandi.

“Abbiamo voluto contribuire, con questa edizione speciale del Natale in Marina, alla ripresa economica dei commercianti di Certosa, così colpiti dal crollo del Ponte Morandi, a cui abbiamo riservato alcuni chalet. Alle famiglie delle vittime, invece, con particolare riferimento ai più giovani, devolveremo parte dei ricavati” ha commentato Giuseppe Pappalardo, Amministratore Delegato di S.S.P. Società Sviluppo Porti srl, società di gestione di Marina Genova. “È per noi un modo semplice e immediato per testimoniare quanto abbiamo “Genova nel cuore” anche attraverso l’animazione del nostro Marina Resort che, da tempo, rappresenta un polo di attrazione vivo e vitale per la città”.