Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

World sailing: Genova tappa europea per le qualificazioni olimpiche 2020

La grande vela internazionale sarà a Genova nel 2019 e nel 2020: le regate liguri varranno per le qualificazioni olimpiche verso Tokyo 2020

Più informazioni su

Genova. World sailing e le federazioni Italiana e francese hanno raggiunto un accordo per le date delle World Cup Series 2019-2020 e Genova sarà la tappa europea per le qualifiche continentali ai Giochi olimpici di Tokyo 2020.

La città di Genova ospiterà nel 2019, per la prima volta nella sua storia ,una tappa di World Cup Series e replicherà l’anno successivo con l’edizione che sarà valevole anche come regata europea di qualificazione continentale per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

È un grande riconoscimento al lavoro e all’impegno della Federazione italiana vela per far crescere il movimento velico in Italia. Gli ottimi risultati ottenuti dagli atleti italiani nelle manifestazioni internazionali rappresentano il giusto volano – uniti alla sua spettacolarità – affinché la vela diventi uno sport amato e apprezzato da un bacino di pubblico sempre più ampio.

Per entrambe le edizioni – 2019 e 2020 – della World Cup Series di Genova si è ottenuto un ampliamento delle quote delle singole classi, per consentire anche alle flotte più numerose di regatare al largo delle affascinanti coste del capoluogo ligure.

Le date per il 2019 e il 2020 delle tappe di World Cup Series di Genova e della Hyères Regatta, che seguiranno le regate delle due edizioni del Trofeo Princesa Sofia, sono state riviste, confermate e appena ufficializzate da World Sailing.

Il Trofeo princesa Sofia, che si terrà a Palma di Maiorca, in Spagna, e la Hyères regatta, che sarà ospitata dall’omonima città francese, saranno regate con i tradizionali 100 punti in palio; mentre la tappa di World Sailing di Genova varrà il doppio dei punti – 200 – per le ranking list.

Gli eventi si terranno nelle seguenti date:
2019
Trofeo Princesa Sofia, 29 marzo/6 aprile
Genova World Cup Series Round 3, 15/21 aprile
Hyères Regatta, 27 aprile/4 maggio

2020
Trofeo Princesa Sofia, 27 marzo/4 aprile
Genova World Cup Series Round 3, 13/19 aprile
Hyères Regatta, 25 aprile/maggio

Francesco Ettorre, presidente della Federazione italiana vela, ha dichiarato: “Sono molto felice che sia stata trovata una soluzione positiva, in linea con il buon rapporto esistente tra FFVoile e FIV. È un grande risultato politico per la Federazione che conferma l’alta considerazione a livello internazionale. È inoltre un grande onore ospitare la qualificazione continentale per i Giochi olimpici di Tokyo 2020. Ora il nostro obiettivo sarà quello di fornire – in collaborazione con lo Yacht Club Italiano di Genova – spettacolari regate e la migliore ospitalità e organizzazione possibile per tutti i velisti”.

Kim Andersen, presidente di World Sailing, ha commentato così sul calendario degli eventi: “Il programma degli eventi consente ai velisti delle classi olimpiche leader a livello mondiale di mettersi alla prova sulla strada che porta ai Giochi Olimpici di Tokyo.” – aggiungendo che – “Questa programmazione consente ai concorrenti di avere tutto il tempo per viaggiare da una sede all’altra degli eventi per abituarsi alle acque e competere quindi ad alto livello. Ringrazio la Fédération française devoile e la Federazione italiana vela per la loro stretta collaborazione nel confermare le date per i prossimi due anni.”

Nicolas Henard, Presidente della FFVoile, ha dichiarato: “La FFVoile è molto felice di essere parte integrante del grande tour olimpico del sud Europa che si terrà nel 2019. Hyères e Marsiglia saranno come sempre pronti ad accogliere l’élite internazionale della vela.”

Le regate della World Cup Series 2019 sono iniziate a Enoshima, in Giappone, a settembre. Le tappe di Miami, negli Stati Uniti e Genova in Italia si disputeranno nel 2019, culminando con la finale a Marsiglia. Enoshima ospiterà anche il primo round della serie 2019/20 seguita sempre da Miami e Genova, per poi tornare a Enoshima per la finale. Il ritorno in Giappone per le finali è stato pensato per dare l’opportunità a tutti i partecipanti di competere per l’ultima volta nella sede olimpica prima dei Giochi e quindi ridurre i costi di viaggio e logistica per i Team in previsione di Tokyo 2020.