Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Traffico in tilt nelle vallate, riaperta via 30 Giugno in Valpolcevera e lungobisagno Dalmazia in Val Bisagno fotogallery

Problemi anche a levante in corso Italia, a Quezzi e sulla strada per San Carlo di Cese

Genova. Aggiornamento ore 14.55. Alle ore 14,40 via Struppa chiusa in entrambe le direzioni di marcia, per interventi su frana, dal Ponte della Paglia verso la SS 45.

Aggiornamento ore 14,45. Dopo essere stata parzialmente riaperta è stata richiusa alle 14 via San Carlo di Cese, la località resta dunque isolata. Chiusa per rimuovere alcuni alberi pericolanti anche via Orlando, a Sturla.

Aggiornamento ore 11e45. I sensori montati sul ponte Morandi hanno dato il via libera alla riapertura di via 30 Giugno.

Aggiornamento ore 11.20. Riaperta in entrambi i sensi di marcia ma solo su due corsie anziché quattro lungobisagno Dalmazia, in Val Bisagno. Resta chiusa per allarmi dai sensori del Morandi, via 30 Giugno, in Valpolcevera.

Mattinata difficile per il traffico nelle vallate di Genova, sia in Valpolcevera sia in Val Bisagno, questa mattina.

Molti i cittadini che hanno preferito l’auto privata ai mezzi pubblici, i treni specialmente vista la situazione critica delle ferrovie, e già questo ha avuto ripercussioni sui flussi, ma ci sono anche motivazioni specifiche per il caos del traffico.

In Valpolcevera si soffre per la chiusura di via 30 Giugno, la strada di sponda destra del torrente Polcevera, unico collegamento diretto, non autostradale, con il centro.

torrente sturla vegetazione e vipera

Code senza fine si registrano quindi a Bolzaneto, Pontedecimo, Borzoli e Rivarolo, in direzione Sud, così come in direzione del casello di Genova Bolzaneto e sulla A7 in direzione di Genova Ovest.

In Val Bisagno il problema è relativo ad alcune strutture pericolanti in via Lungobisagno Dalmazia, nei pressi dei capannoni dell’ex Officina Guglielmetti, dove la copertura del tetto è stata scoperchiata e i vetri delle finestre rotti e volati via. Il traffico viene deviato con conseguenti rallentamenti da Molassana al centro.

Strade parzialmente interrotte anche a levante, in Corso Italia e a Quezzi, in via Fea, a causa rispettivamente della mareggiata e di alberi caduti.

torrente sturla vegetazione e vipera

A ponente chiusa la strada per San Carlo di Cese, con servizio Amt limitato alla stazione di Granara.