Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tedua e gli altri, il meglio della scena rap a Certosa per un concerto per gli sfollati di ponte Morandi

Organizzato per venerdì 5 ottobre dai ragazzi di In20eventi. "Stiamo ricevendo adesioni da grandi artisti, questo quartiere rischia di morire"

Genova. “Rap for the bridge”. Un grande concerto rap, un evento organizzato dai giovani per i giovani di Certosa, per tutta la Valpolcevera, e non solo. Venerdì 5 ottobre, dalle 16 fino a mezzanotte, il meglio della scena rap italiana sarà a due passi dalla zona rossa, nelle vie dietro via Fillak (in prossimità dei circolo Amici di Certosa, tra via Certosa e via Garello) per un concerto di beneficienza per gli sfollati di ponte Morandi e per i commercianti del quartiere.

“Abbiamo voluto fare qualcosa per dire che resistiamo e che non bisogna far scendere l’attenzione su questa parte di Valpolcevera – raccontano Andrea ed Emanuele, del gruppo In20eventi – e abbiamo iniziato a contattare case discografiche, artisti e manager. Abbiamo ricevuto molte adesioni da parte di musicisti che mai avremmo pensato di poter avvicinare, per il cachet, e invece verranno gratis”.

Già confermato il nome di Tedua, che peraltro è genovese. Ma si parla anche di Bresh, Rave, Izi e tanti altri ancora. Il concerto, realizzato in collaborazione con il circolo Amici di Certosa e con il civ del quartiere, servirà per raccogliere fondi da convertire in buoni spesi per le famiglie sfollate da utilizzare nei negozi della zona. “In questo modo si aiuta tutto il quartiere ad andare avanti”. Entrata con offerta minima a partire da 5 euro.

La venue sarà raggiungibile facilmente in metropolitana che resterà aperta fino all’1 su tutta la linea, e h24 tra Brin e Di Negro.