Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Stop all’abusivismo degli intermediari immobiliari, firmata intesa in camera di commercio

Sarà istituito un tesserino di riconoscimento, inasprite le sanzioni per gli irregolari

Più informazioni su

Genova. Da oggi chiunque incapperà nelle mani di un intermediario immobiliare abusivo, irregolare o scorretto potrà segnalarlo alle associazioni di categoria o direttamente alla Camera di Commercio, cui spettano per legge le procedure disciplinari nei confronti dagli iscritti e le sanzioni nei confronti degli abusivi (sanzioni che, da febbraio 2018, sono state inasprite dalla modifica della legge 39/89 che disciplina la professione di mediatore).

E’ quanto stabilisce la convenzione siglata oggi, nella sala dorata della Camera di Commercio, dal presidente Paolo Odone e dai presidenti provinciali della FIMAA Pier Luigi Bairo, FIAIP Eugenio Del Gaizo, ANAMA Giovanni Zafettieri.

“L’affermazione del principio di legalità in economia, anche attraverso il contrasto all’abusivismo in tutti i settori, rientra nella funzione di regolazione del mercato tipica delle Camere di Commercio. Il settore dell’intermediazione immobiliare è purtroppo uno di quelli in cui il fenomeno ha assunto, negli ultimi anni, una dimensione preoccupante – commenta Paolo Odone. Per questo abbiamo cercato la collaborazione delle associazioni di categoria per far emergere la regolarità sull’irregolarità, la professionalità sul dilettantismo e i comportamenti virtuosi su quelli scorretti, a beneficio sia degli utenti che dei professionisti”.

Per facilitare il riconoscimento degli intermediari regolarmente iscritti al Registro Imprese, le associazioni firmatarie si impegnano a promuovere presso gli utenti e i notai l’utilizzo del tesserino di riconoscimento rilasciato dalla Camera di Commercio, mentre per facilitare la verifica del possesso dei requisiti le stesse associazioni lavoreranno fianco a fianco con gli uffici camerali.

Le imprese di mediazione attive al Registro Imprese di Genova sono circa 1100 con un numero di addetti pari a circa 1500.

Le transazioni immobiliari in Italia, secondo la stima dell’OMI (Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate) sono state nel 2017 542.380. Circa il 30% delle stesse è stato intermediato da abusivi, si calcola quindi che l’ammontare delle provvigioni percepite indebitamente dagli agenti abusivi sarebbe pari ogni anno a circa 750 milioni di euro. In Liguria secondo l’Agenzia delle Entrate nel 2017 si sono effettuate 20.376 transazioni immobiliari, si potrebbe quindi stimare l’ammontare di provvigioni percepite abusivamente in circa 4 milioni di euro.