Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie C Silver, Cus Genova: tutto facile nel debutto in campionato risultati

I biancorossi hanno nettamente battuto l'Ardita Juventus

Genova. Sul velluto l’esordio nel campionato di Serie C Silver per i due volte campioni in carica del Cus Genova Basket contro l’Ardita Juventus nel classico derby genovese.

L’inizio autoritario e di personalità mette subito in chiaro il canovaccio della partita scavando un parziale importante (20-6 per i biancorossi dopo 5 minuti). L’Ardita rientra nel divario solo all’inizio del terzo periodo complice un calo di intensità e concentrazione dei biancorossi, ma lo scarto viene nuovamente ampliato con alcune giocate pregevoli che portano al 78-52 finale. Tutti e dodici i cussini sono andati a segno; minuti importanti sono stati ben utilizzati dai giocatori al rientro da infortuni e malanni vari.

Unico neo la frattura del naso riportata da capitan Bestagno dopo due minuti e mezzo dall’inizio della partita che segnava il suo rientro in campionato dopo la rottura del crociato dello scorso febbraio. Gli accertamenti hanno escluso la necessità di intervento chirurgico e il capitano dovrebbe essere subito disponibile seppure con la precauzione di una maschera protettiva.

Prossimo impegno casalingo il delicato incontro contro Sarzana, squadra molto rinforzata rispetto alla passata stagione grazie anche all’innesto del croato Filip Palac e del lituano Rokas Paulaskas. In occasione della partita saranno vendute in tribuna le magliette benefiche per la tragedia del Ponte Morandi.

Questo il commento di coach Giovanni Pansolin: “Per noi era la prima partita dell’anno in campionato dopo la parentesi della Supercoppa. Ma soprattutto era la prima partita dove, a parte Mangione, ci presentavamo al completo avendo fatto però un solo allenamento al completo in tutto il mese di settembre. ‘Completo’ che è durato giusto due minuti e mezzo, perché è stato il tempo in cui il nostro capitano Bestagno ha avuto uno scontro di gioco fortuito e si è procurato una frattura del setto nasale. Ciò nonostante l’approccio della squadra è stato molto molto buono. Abbiamo subito messo la partita nei nostri binari di intensità difensiva, di corsa, di letture e devo dire la verità: sono stato molto molto soddisfatto di come abbiamo affrontato questa partita, che poteva riservare qualche incognita in più data dal fatto che ci eravamo veramente allenati una volta al completo nell’ultimo mese e mezzo. Abbiamo avuto anche il merito di mandare tutti e dodici i giocatori a referto ed essendo una squadra estremamente giovane, scesa in campo con un’età media di 22 anni, non è male. Nel senso che noi riusciamo in questo momento ad avere in questo momento tanti under protagonisti, oltre all’esperienza e all’affidabilità degli Over come Bedini, Dufour e Bestagno. Ma anche dei neo-over come Zavaglio e Vallefuoco, perché poi gli altri sono Under. Questo è un motivo di ancor maggior orgoglio per me e per la società”.

Il tabellino dell’incontro valevole per il 2° turno:
Ardita Juventus – Cus Genova 52-78
(Parziali: 15-28; 27-45; 44-63)
Ardita Juventus: Lotti, Carena 2, Visca 8, Dall’Orso 9, Mancini, Ferraris 2, Pietronave 15, Patti, Cevasco, Ferrari 10, Frigerio 4, De Marte 2. All. Chiesa.
Cus Genova: Bestagno 3, S. Vallefuoco 10, Bianco 2, Pampuro 1, Dufour 20, Costacurta 4, N. Vallefuoco 4, Bedini 13, Zavaglio 4, Ferraro 8, Barbini 2, Leporati 7. All. Pansolin.
Arbitri: Oro e Mariani (Genova).