Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

San Desiderio e Mura pareggiano, il Carignano c’è risultati

Occasione buttata da entrambe per prendersi la vetta solitaria della classifica che torna ad accorciarsi

In Seconda categoria Girone D si arriva alla quarta giornata con San Desiderio e Mura Angeli che falliscono le rispettive possibilità di sfruttare il mezzo passo falso dell’avversaria. Entrambe infatti impattano per 1-1 i gialloblù che a Campo Ligure passano in vantaggio al 50° con Antiga, ma vengono raggiunti a pochi minuti dalla fine da un rigore di Ferrari. Per il Mura invece una gara che sembra mettersi male quando De Agostino viene espulso per un brutto fallo a metà campo. Poi il gol Cepollina su rigore illude i biancorossi che al 75° sono avanti 1-0, ma vengono raggiunti dalla punizione di Burgio a 3’ dalla fine. 

Si accorcia così la classifica perché il Carignano travolge l’Old Boys Rensen a domicilio con un primo tempo turbo. Ci pensa Arvieri ad aprire e chiudere le danze con il gol dello 0-1 al 26° e quello del definitivo 0-4 al 42°. In mezzo Grimaldi e Borreani a implementare l’opera che consente ai gialloblù di salire a 8 punti, -2 dalle due prime della classe. 

Pareggio inutile per entrambi fra Campi e Mele che consentono proprio al Carignano di passare davanti e confermano di avere valori simili come indicava anche la classifica. Al 35° passa in vantaggio la squadra gialloblù con una punizione precisa di Repetto. Pari di Fiorito su calcio di rigore al 65°. Penalty che provoca anche il rosso a Ziveri per fallo di mano. Poco più tardi si ristabilirà il pareggio anche in termini di calciatori per il rosso a Mucaj.

Prima vittoria per la Rossiglionese che supera in casa il Libraccio dopo essere andata sotto per il gol di Devenuto. Pareggio che arriva 6’ più tardi con De Gregorio. Poi nel secondo tempo De Meglio entrato da poco in campo, mette la freccia bianconera. Al 77° De Gregorio firma la doppietta che chiude i giochi. 

Va al Pontecarrega lo scontro diretto col Masone. Due squadre che hanno iniziato col piede sbagliato il campionato, ma i biancorossi sono cinici nello sfruttare una delle poche occasioni concesse dai valligiani col colpo di testa di Lutero. Il Masone non demerita, anzi colpisce ben due pali con Pastorino e Ottonello e devono anche rinunciare al proprio bomber Rotunno che lascia dopo un quarto d’ora. 

Vittoria all’inglese infine per l’Atletico Quarto sull’Olimpia, una vittoria che vale il sorpasso in classifica sui biancoazzurri. Eroe di giornata Vinciguerra che firma la doppietta decisiva per i gialloblù.