Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

San Desiderio bloccato dalla pioggia, il Mura compie il sorpasso risultati

Due gare vengono interrotte per la pioggia che rende impraticabili i terreni di gioco. Vittoria nel derby per l’Old Boys Rensen e per il Masone

Sembrava troppo bello che la Seconda categoria Girone D, riuscisse a giocarsi regolarmente, invece la pioggia ha deciso anche qui di intervenire e sospendere BolzaneteseSan Desiderio (al 57° sullo 0-0), e CampiCarignano (interrotta dopo 12 minuti sempre a reti inviolate). 

Ha giocato il Mura Angeli invece che espugna Mele e sale al primo posto in attesa del recupero del San Desiderio. Primo tempo piuttosto piatto ed equilibrato che si chiude 0-0. Nel secondo tempo arriva il gol di Ramirez al 63° che deciderà la partita che diventa sempre più brutta e difficile anche per la pioggia intensa che si abbatte sul paese valligiano. All’80° comunque gli ospiti potrebbero chiuderla su calcio di rigore, ma Rota si fa parare il tiro da Pittaluga. I gialloblù, però non riusciranno a tornare in gara e il Mura si può godere per il momento il primo posto in attesa del recupero del San Desiderio. 

Vince e convince, come si dice, il Pontecarrega che manda ko l’Olimpia grazie ad un sontuoso 4-1 che fa salire in doppia cifra i biancorossi in uno scontro diretto per salire in terza posizione visto il ko del Mele e lo stop forzato del Carignano. Primo tempo con Callero-show. Sua infatti la doppietta che mette in discesa la partita per i locali che chiudono il primo tempo sul 2-0. Nel secondo tempo il Pontecarrega contiene la reazione dell’Olimpia che subisce anche il terzo gol con Sarpero, ma non si arrende e la riapre all’85° con Bruzzo. Sbilanciata in avanti la compagine biancoazzurra patisce anche il quarto gol in pieno recupero con il neo entrato Salvini.

Neanche il maltempo poteva impedire a Old Boys Rensen e Il Libraccio di scendere in campo per il derby di Arenzano che infatti si rivela ricca di gol e divertimento. La partita si sblocca al 20° quando Bertolino porta in vantaggio il Libraccio con un tiro al volo. I padroni di casa reagiscono e riescono a pareggiare poco prima della pausa con Bianchi.

Nel secondo tempo è quasi istantaneo il gol di Rossi, in campo da 2’ che ribalta tutto e porta in vantaggio l’Old Boys. Al 65° Bianchi con la doppietta ipoteca la gara, ma Castellaro accorcia al 77° costringendo l’Old Boys a fare un fortino nel finale. Le “mura” tengono e gli arancioneri si aggiudicano il primo derby dell’anno.

Giornata di derby anche nell’entroterra con il Campo Ligure che ospitava il Masone chiamato necessariamente a fare punti per togliersi dall’ultimo posto. Missione compiuta per Macciò e compagni che ottengono la prima vittoria per di più nel derby. Rotunno impiega appena 5’ per portare in vantaggio i biancoazzurri che poi mantengono il vantaggio per sostanzialmente tutta la gara. Il Campo fatica a tessere trame di gioco. Al 70° Oliva firma il raddoppio che chiude la contesa, ma il finale è tutt’altro che semplice perché all’85° c’è un rigore in favore degli ospiti che porta anche all’espulsione di Branda. Al suo posto entra Oliveri che para il rigore di Galleti. Un minuto dopo, però Luca Pastorino rimette tutto a posto col gol dello 0-3. Unica consolazione dei campesi, l’autogol di Otttonello che nel recupero fa “dono” gli avversari del gol della bandiera.

Pochi chilometri più a nord Rossiglionese e Atletico Quarto si giocavano punti pesanti. Per risalire la china i primi, per confermarsi al vertice i secondi. Nessuno sarà soddisfatto alla fine perché la gara termina 1-1 per effetto del vantaggio bianconero al 5° e del pareggio di Morini al 23°.