Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampierdarena, aggredisce e rapina prostituta. Rintracciato grazie “alla festa di compleanno”

Più informazioni su

La Polizia di Stato, coordinata dalla Procura della Repubblica di Genova, ha tratto in arresto
un uomo nato in Marocco il 31 maggio del 1991, regolare sul territorio nazionale e residente a Sarzana, pregiudicato.

L’arresto è arrivato a seguito delle indagini svolte dalla Sezione Contrasto al crimine diffuso della Squadra Mobile, sono stati raccolti a carico del predetto gravi elementi di responsabilità in relazione ad una violenta rapina in strada, commessa nella notte tra il 31 maggio ed il 1° giugno scorso, nel quartiere di Sampierdarena, ai danni di una prostituta 36enne di origini moldave.

In particolare lo straniero, dopo essersi appartato per consumare un rapporto sessuale con la donna, l’ha aggredita con minacce e percosse, sottraendole una collanina in argento, il telefono cellulare e la carta d’identità contenente la somma di 150 euro in contanti.

Decisivo per il buon esito delle indagini si è rivelato un dettaglio riportato dalla vittima agli investigatori: nelle fasi precedenti all’aggressione, il rapinatore le aveva confidato di aver appena concluso i festeggiamenti per il suo compleanno. Il dato ha consentito di restringere la lista dei sospettati ai nati il 31 maggio, conducendo così, rapidamente, all’individuazione del colpevole.

L’uomo, nel frattempo si era allontanato dal Territorio Nazionale per un periodo di alcuni mesi, ed è stato infine rintracciato al suo rientro a Sarzana (SP) da personale della Squadra Mobile della Questura di Genova, in collaborazione con i colleghi del Commissariato di Sarzana (SP). Compiutamente identificato, è stato associato alla Casa circondariale della Spezia.