Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria fermata dal Sassuolo, finisce 0-0 una partita difficile per i blucerchiati risultati fotogallery

La Samp non riesce a imporre il solito gioco, sbattendo contro un Sassuolo molto ordinato e ben disposto in campo. Curiosità: Var fuori uso per 27 minuti

Genova. Nulla da fare, per la terza vittoria consecutiva, la Sampdoria sbatte contro il muro del Sassuolo, rischiando anche di capitolare nel primo tempo, creando meno occasioni del solito. Finisce 0-0. La classifica si muove comunque, i blucerchiati sono ora quinti da soli a 15 punti.

Primo tempo, si comincia a giocare troppo tardi

Ramirez trequartista, Praet sulla destra, Linetty in panchina. Questa la scelta di Marco Giampaolo per affrontare il Sassuolo di De Zerbi.

Tonelli su Babacar, Andersen su Berardi, ma a soffrire sono soprattutto gli esterni, in particolare Bereszynski che nel primo tempo avrà un bel daffare a contrastare le sortite di Di Francesco.

Primo tempo bruttino, soprattutto nei 20 minuti iniziali, con il Sassuolo che al 7′ prova il tiro con Babacar, da posizione defilata, dopo un lancio dalle retrovie. Fuori.

La Samp fa possesso palla ma non riesce a giocare come al solito, pur bloccando gli avversari in mezzo al campo.

La prima occasione arriva al 26′: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Quagliarella mette in area un rasoterra per Ramirez, che sbaglia tutto alzando la palla sopra la traversa da buona posizione.

I blucerchiati ora attaccano e pressano con più convinzione, arrivando dalle parti di Consigli con Defrel, che spreca al volo un lancio col contagiri di Murru: il piatto gli rimane schiacciato, terminando a lato sul primo palo.

Il Sassuolo però quando può tenta di colpire il bersaglio grosso, confezionando al 35′ l’occasione da rete più nitida della partita: Lirola, dalla destra, si accentra e prova il tiro, ma colpisce Berardi alla schiena, la palla resta allo stesso attaccante che ci prova con un gran sinistro a giro, è il palo a salvare la porta di Audero.

Il finale del primo tempo è tutto per la Samp: scambio in area tra Quagliarella e Barreto, ma il tiro colpisce in pieno Consigli, ben piazzato sul primo palo (41′). Al 45′ è Magnani a respingere un tiro a colpo sicuro di Defrel.

Secondo tempo, Var fuori uso e poche emozioni

Si ricomincia senza cambi e con l’annuncio che “per motivi tecnici” il var è momentaneamente sospeso. L’assistente virtuale torna disponibile al 73′ ed è, onestamente l’emozione più importante dei 25 minuti della ripresa. Tutto bloccato per la Samp. Giampaolo prova a cambiare gli interpreti in campo inserendo Caprari e Saponara per Defrel e Ramirez, quest’ultimo esce subito dopo aver confezionato un assist da calcio piazzato per la testa di Andersen, che colpisce bene, ma non abbastanza per insaccare (74′).

Saponara, dal canto suo, si fa subito vedere con un gran tiro al volo su cross di Quagliarella: pallone colpito pieno, ma la traiettoria non scende a sufficienza (77′).

Intanto in gradinata Sud compare uno striscione: “Dopo 9 anni che rumore fa la verità, Cucchi vive”.

A 4 minuti dalla fine Giampaolo rischia Kownacki ma senza snaturare la squadra, perché il sostituito è Quagliarella.

In tribuna d’onore Massimo Ferrero prova tutte le cabale con il foulard blucerchiato, guardando la partita in piedi, ma nulla da fare lo 0-0 è ormai scritto.

Sampdoria-Sassuolo 0-0

Sampdoria: Audero, Bereszynski, Tonelli, Andersen, Murru, Barreto, Ekdal, Praet, Ramirez (75′ Saponara), Quagliarella (87′ Kownacki), Defrel (61′ Caprari).

A disposizione: Cabral, Belec, Vieira, Saponara, Sala, Jankto, Colley, Linetty, Tavares, Ferrari.

Allenatore: Giampaolo

Sassuolo: Consigli, Marlon, Magnani, Ferrari, Lirola, Magnanelli, Bourabia, Di Francesco (70′ Sensi), Berardi, Babacar (81′ Matri), Djuricic (65′ Adjapong)

A disposizione: Satalino, Pegolo, Lemos, Peluso, Sernicola, Trotta, Dell’Orco, Locatelli, Brignola.

Allenatore: De Zerbi

Arbitro: Fourneau di Roma 1

Ammoniti: Andersen, Barreto (Sam); Marlon, Di Francesco, Berardi (Sas)

Spettatori: 2007 paganti, incasso 30.075 euro, 17.057 abbonati, 170.851,38 euro la quota gara.