Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Prima Categoria B, Praese e Torriglia continuano a vincere risultati

Si sveglia il Bargagli, che rifila sei reti al Borgo Rapallo

Genova. Praese e Torriglia ci trovano gusto… vincendo per la terza volta consecutiva.

La Praese suda le proverbiali sette camicie per venire a capo della Superba, la rete decisiva (all’85°) è di Morando, direttamente su calcio di punizione.

Il Torriglia regola con il minimo scarto (1-0) la Cogornese, grazie al goal del solito Verduci, entrato in campo nella seconda frazione di gioco.

Sul terzo gradino della classifica troviamo il Cogoleto, vittorioso (2-1) ai danni dell’Olimpic Pegliese.

Battaglia e compagni mettono le mani sulla vittoria, segnando, nei primi trentacinque minuti di gioco, con Mazzolla (su rigore) e Craviotto. Gli ospiti falliscono un penalty (al 45°) con Zamana, che si fa perdonare  l’errore dagli undici metri, accorciando le distanze (al 55°). Il team del ds Mimmo Zappia ha l’occasione di pareggiare (su rigore), ma la conclusione di Barbieri, si stampa, in pieno extra time, sulla traversa.

Il Marassi vince (2-1), in rimonta, sul terreno dell’Anpi Casassa, reduce dalla brillante vittoria infrasettimanale sul terreno del Bogliasco. Bernini e compagni passano in vantaggio (al 35°) con Guelfi, ma vengono raggiunti (al 46°) da Ghiglia e superati, a dieci minuti dal termine, da Casella.

Al Multedo basta un goal (siglato da Scotto al 36°) per piegare la resistenza della Cella, ancora a zero punti.

Al Bargagli si chiedeva di battere un colpo e gli uomini di Cappanera, hanno recepito il messaggio, travolgendo (6-1), il Borgo Rapallo. Le reti dei valligiani portano le firme di Cardillo (doppietta), Bianco, Albanese, Mincolelli e Oddone.

La tripletta di uno scatenato Rizzo consente al Rapid Nozarego di espugnare il terreno amico del Sori, a rete con Messuri (su rigore).

L’unico match dove non si è segnato è quello giocato tra la Genovese Boccadasse e il Cà de Rissi. I due portieri Boero e Lusardi si mettono in evidenza parando un calcio di rigore a testa.