Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Parte da Sampierdarena la battaglia del M5S per limitare il gioco d’azzardo a 8 ore al giorno

Una mozione che impegna il presidente del municipio a chiedere al sindaco di adottare un'ordinanza che limiti alle fasce orarie 9-12 e 18-23 l'utilizzo di sale e macchinette

Più informazioni su

Genova. Approvata all’unanimità la mozione presentata dal gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle nel municipio Centro Ovest, che impegna il presidente Renato Falcidia a far si che il sindaco emani un’ordinanza per limitare gli orari delle sale da gioco sul territorio comunale di Genova dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 18.00 alle ore 23.00 giorni festivi compresi.

“E’ un primo importante passo, spiega Francesca Cagnana, portavoce in municipio del M5S e prima firmataria della mozione – per limitare fortemente il dilagare dell’azzardopatia. Naturalmente non basta, adesso è fondamentale che il Comune e il Sindaco Bucci seguano la strada che unitamente insieme a tutte le forze politiche, compresa la Lista Bucci, abbiamo tracciato qui nel municipio di Centro Ovest.”

“Presenteremo la mozione in tutti i municipi come M5S – aggiunge Michele Colnaghi capogruppo M5S Centro Ovest a Genova – perché si dia una risposta forte al contrasto dell’azzardopatia non solo a parole, con le quali sono sempre tutti d’accordo, ma con i fatti. Non c’è niente di bello, niente di produttivo o culturale nelle sale slot machines, solo tanta miseria e disperazione”.

La mozione è stata votata e firmata dal MoVimento 5 Stelle e da tutte le forze politiche in rappresentanza nel municipio di Centro Ovest.