Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Maltempo, ancora cancellazioni e ritardi ‘biblici’. Fs: “Nessuna linea chiusa, garantito il massimo carico sostenibile dopo emergenza”

L'instantanea scattata alla stazione Principe fotografa il caos che ha caratterizzato tutta la giornata

Più informazioni su

Genova. Cancellazioni, ritardi biblici dei treni in partenza fino a due ore e che interessano sia i treni a lunga percorrenza sia i treni regionali come si vede nel cartellone fotografato poco in stazione a Principe.

La fine di una giornata di caos per il trasporto su rotaia non va molto meglio che l’inizio.
Da Ferrovie dello Stato fanno sapere che sono oltre 2.000 i ferrovieri, in aggiunta ai colleghi già in servizio, sono impegnati senza sosta da ieri per l’emergenza maltempo che sta colpendo l’Italia.
 
Per quel che riguarda in particolare la Liguria, FS Italiane è al lavoro per garantire i collegamenti a Levante, fra Recco e Nervi, e a Ponente, fra Albenga e Loano, a seguito dei fenomeni atmosferici eccezionali che stanno interessando la zona. “La mobilità in Liguria è garantita, seppur con limitazioni – si legge in una nota di ferrovie – mentre proseguono gli interventi dei tecnici di RFI per liberare la sede ferroviaria dai detriti e ripristinare la regolare circolazione ferroviaria.

“Sono in fase di riprogrammazione – spiegano ancora da Fs – i collegamenti fra Sestri e Savona con un treno ogni ora; quelli fino a Loano/Finale Ligure con treni a cadenza ogni 30 minuti e con cadenza oraria fino a Taggia Arma. Permane l’interruzione programmata fra Taggia e Ventimiglia. Garantito il 70% dei collegamenti InterCity e Frecce da e per la Liguria”.

“Oggi c’è stata una riduzione dell’offerta – precisano da Ferrovie – ma nessuna linea è stata chiusa. Si sta garantendo la mobilità con il massimo carico sostenibile del nodo di Genova dopo l’emergenza maltempo delle ultime 24 ore”.