Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Sampdoria gioca alla pari con il Milan, ma esce sconfitta (3-2) da San Siro risultati

I blucerchiati, in vantaggio per 2-1, subiscono la rimonta dei rossoneri

Milano. Il Milan per voltare pagina, dopo la doppia sconfitta con Inter e Betis Siviglia, la Sampdoria arriva a San Siro, pensando in grande. I blucerchiati, migliore difesa del campionato, propongono schemi di gioco collaudati; il Milan subisce molti goal e stenta ad avere una sua precisa identità, ma dispone di giocatori di alta qualità (Higuain, Suso su tutti) in grado di “spaccare” la partita.

Rino Gattuso e Marco Giampaolo mandano in campo le seguenti formazioni:

Milan (4-4-2): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Suso, Kessié, Biglia, Laxalt; Higuain, Cutrone

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Andersen, Murru; Linetty, Ekdal, Praet; Saponara; Defrel, Quagliarella

Al 4° occasione per Higuain, la cui conclusione colpisce l’esterno della rete

Il Milan è aggressivo, mentre Giampaolo, a cui non piacciono i cambi gioco dei rossoneri, chiede ai suoi giocatori di non finire sotto ritmo

All’11° Saponara finisce a terra in area per una trattenuta di Biglia, chiedendo, invano, il rigore

Al 16°  su cross di Suso, Cutrone, lasciato, inspiegabilmente, solo, dalla difesa mal posizionata della Sampdoria, realizza, di testa, la rete del vantaggio.

Al 20° lancio di Bereszynsky, controllo da manuale di Quagliarella, che  serve la palla a Saponara, il cui tiro  di collo secco sul secondo palo, trafigge Donnarumma (1-1).

Al 23° ammonito Linetty per fallo su Calabria

Al  28° problemi fisici per Murru (cento presenze in Serie A), sostituito da Sala

La Samp guadagna campo con palleggio e fraseggio

Al 30°  Saponara effettua un cross al bacio per Quagliarella che al volo, in corsa, gonfia la rete 2-1.

In nove minuti i blucerchiati ribaltano la situazione.

Al 33° tiro dal limite di Higuain, deviato in corner da Audero

Al 35° uno-due tra Cutrone ed Higuain che fulmina (sul primo palo) Audero  (2-2). Higuain è al 116° centro, da quando gioca in Italia.

Le squadre vanno al riposo, dopo un primo tempo giocato molto bene da entrambe.

“Abbiamo giocato con grande personalità– dice, rientrando negli spogliatoi, Saponara.  Nel secondo tempo non dobbiamo abbassare il ritmo, altrimenti il Milan diventa letale”.

Al  47° tiro al volo di Higuain, che impegna Audero

Al  58° sventola da fuori area di Suso,  che Audero devia in corner

Al 59° ammonito Sala per entrata scorretta su Higuain

Al 60° Kownacki entra al posto di Defrel, che chiede il cambio per noie muscolari

Al 61° il  sinistro di Suso non dà scampo ad Audero (3-2)

Al  68° sinistro di Praet, alto

Al  75° Castillejo entra al posto di Cutrone

Al 76°  Caprari sostituisce Saponara

Al  77°  esce l’infortunato Calabria, al suo posto l’ex blucerchiato Abate, che dopo due minuti si fa ammonire per fallo su Linetty

All’ 81° ammonito Kessié per proteste

All’86° Laxalt si divora, in due occasioni, la palla del 4-2

All’ 88° esce l’ex genoano Laxalt, sostituito da Calhanoglu

Nei quattro minuti di recupero non accade nulla, la Sampdoria perde dopo una striscia positiva di quattro giornate, giocando un grande primo tempo, ma calando nella seconda frazione di gioco.