Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Gli ultimi emendamenti di maggioranza al decreto Genova? Sono su fanghi depurazione e smaltimento pneumatici

C'è ancora tempo fino alle 19 di oggi per presentare subemendamenti

Più informazioni su

Genova. Sono due gli emendamenti ‘aggiuntivi’ al decreto Genova proposti dai relatori del provvedimento e depositati nella serata di ieri. Riguardano la gestione dei fanghi di depurazione e lo smaltimento dei pneumatici fuori uso. Contrariamente a quanto annunciato ieri, non c’è un emendamento per dare maggiori risorse al trasporto pubblico genovese perché, come ha chiarito il relatore Gianluca Rospi del Movimento 5 Stelle, si sta pensando a una riformulazione dell’articolo 5 del decreto, senza presentare un emendamento ad hoc. “L’obiettivo è comunque di garantire risorse aggiuntive”, ha assicurato Rospi.

In particolare, il primo emendamento proposto dai relatori riguarda l’articolo 41: in sostanza aggiunge e specifica i tipi di idrocarburi esclusi e quali sono i limiti che si applicano. Il secondo introdurrebbe un articolo 41 bis per la gestione delle giacenze straordinarie di pneumatici fuori uso “presenti sul territorio nazionale a partire dal primo gennaio 2019”.

Sul fatto che l’emendamento riguardi l’Italia e non solo Genova, si è scagliato Giorgio Mulè, deputato di Forza Italia: “Ma cosa diavolo c’entrano in un decreto che dovrebbe dare risposte a Genova?”, ha commentato. Il tempo per presentare subemendamenti è stato aggiornato alle 19 di oggi.