Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Gara per l’affidamento del Berio Café, rinvio a giudizio per la commissione che seguì l’appalto del Comune

Il 12 gennaio scorso i carabinieri erano entrati negli uffici di palazzo Tursi e il pm Terrile aveva indagato due commercialisti con l’ipotesi di reato contestata di turbativa d’asta

Più informazioni su

Genova. Il tribunale di Genova, in data 26 ottobre 2018, ha disposto il rinvio a giudizio dei componenti della commissione giudicatrice nella procedura aperta per l’affidamento in concessione del servizio di bar e ristorazione nell’ambito del complesso della Biblioteca Berio di Genova.

Quello che si aprirà come processo prende dunque le mosse da un esposto presentato, prima al Comune stesso, e poi alla Procura, dall’ex gestore del Berio Café, Paolo Vanni.

Il 12 gennaio scorso i carabinieri erano entrati negli uffici di palazzo Tursi e il pm Terrile aveva indagato due commercialisti con l’ipotesi di reato contestata di turbativa d’asta.

Il bar, dal 26 settembre 2017, è passato di mano al gruppo Ristobest, dopo anni di gestione “Vanni” e una gara d’appalto del del Comune che ha portato al riaffidamento del servizio. Contro quella gara Vanni aveva già vinto un ricorso al Tar.

Nel frattempo i dipendenti sono stati tutti riassorbiti grazie a una clausola di garanzia compresa nel capitolato di gara. Il vecchio gestore ha aperto un altro locale, Sciu Polpetta, in piazza Matteotti.