Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Maltempo a Genova tra vento e pioggia: frane, alberi sdradicati, tetti scoperchiati e danni in porto fotogallery

Allerta che resta in vigore fino alle 15. Poi diventa gialla. Incognita partita per le condizioni del prato del Ferraris.

Genova. Mattinata difficile a Genova a causa del temporale e del forte vento che si è abbattuto su alcuni quartieri della città, nonché sulla zona portuale, intorno alle prime ore dopo l’alba. Una sorta di tromba d’aria, tecnicamente downburst, ha interessato la zona di San Teodoro e Di Negro, provocando diversi danni.

Allerta Genova 28 ottobre

In via Alizeri e via Digione le coperture dei tetti di alcuni edifici sono state parzialmente divelte. Le tegole hanno colpito, e danneggiato, alcune auto parcheggiate. Altre auto sono state investite da cartelloni pubblicitari e vasi trasportati sempre dal forte vento. Sono intervenuti i vigili del fuoco per mettere in sicurezza i palazzi e transennare l’area.

In via Bologna, vicino alla scalinata che porta alla parrocchia di San Marcellino, alcuni grossi alberi sono stati sradicati e sono finiti sulla strada. In corso l’intervento di rimozione dei mezzi. Auto danneggiate da alcuni rami spezzati in via Bolzaneto, in Valpolcevera.

Disagi anche in porto dove una gru, vicino alle riparazioni navali di molo Giano, si è inclinata e parzialmente danneggiata. Divelta anche la passerella per i crocieristi di una delle navi ora ormeggiate in porto.

Decine di interventi anche nella notte, soprattutto per piccole frane, smottamenti e alberi caduti, specialmente nell’area della Val Bisagno (Struppa, Bavari, ma anche San Carlo di Cese, a ponente), hanno tenuto impegnati i vigili del fuoco. Un tetto è stato scoperchiato dal vento tra Mignanego e la Vittoria.

L’allerta meteo di livello arancione per Genova e dintorni è in vigore da ieri sera alle 20. Durerà fino alle 15 di oggi per tornare gialla fino a mezzanotte. Arancione dalle 24 alle 6. Rossa dalle 6 del lunedì fino alle 18.

torrente sturla vegetazione e vipera

Anche perché nel frattempo il terreno e i bacini dei torrenti sono andati verso la saturazione. Ha fatto preoccupare, ieri in serata, in torrente Bisagno. Dopo le 17 e poi intorno alle 19, nella zona de La Presa, il livello idrometrico registrato dalle stazioni di Arpal ha sfiorato la linea rossa che indica il livello di guardia. Poco dopo il Bisagno è arrivato al livello giallo nel tratto più a sud, verso Molassana e Marassi. Adesso la situazione è di nuovo nella normalità. Nell’entroterra sono saturi lo Stura, a Campo Ligure, e l’Orba a Tiglieto. A Chiavari, dal pomeriggio è tenuto sotto monitoraggio il torrente Entella e altri rivi minori.

Per via dell’allerta arancione, come sempre, ad Arenzano la via Aurelia è stata chiusa al traffico all’altezza della galleria del Pizzo.

Calcio. Genoa-Udinese a Marassi si gioca alle 15, quindi non rientra nel periodo dell’allerta. Tuttavia resta la suspance per quelle che potranno essere le condizioni del campo dopo le piogge ininterrotte delle ultime ore.