Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ex ospedale psichiatrico di Quarto, il Comune mette un punto alla fase di progettazione urbanistica

E' previsto di destinare la zona in parte a funzioni sanitarie e servizi pubblici, in parte a funzioni urbane.

Genova. Ieri la giunta comunale ha approvato la delibera con la quale si conclude la fase di progettazione urbanistica dell’area dell’ex ospedale psichiatrico di Quarto, composta dal nuovo istituto di proprietà di Cdp Immobiliare, il cui procedimento urbanistico si è concluso con la sottoscrizione della convenzione il 17 ottobre 2018, e dalle aree del vecchio istituto di proprietà di Arte e Asl 3.

Nel Puo è previsto di destinare la zona in parte a funzioni sanitarie e servizi pubblici, in parte a funzioni urbane. L’iter di valorizzazione, con la relativa convenzione, è iniziato nel 2013 con l’accordo di programma sottoscritto da Regione Liguria, Comune di Genova, Arte e Asl 3 genovese.

“Grazie al lavoro condotto nell’ultimo anno dagli uffici preposti e dagli enti coinvolti – afferma l’assessore all’Urbanistica e Demanio Simonetta Cenci – siamo arrivati a concludere un lungo percorso condiviso con la cittadinanza che permetterà di fare rivivere una parte del quartiere e uno dei parchi più belli della Genova di levante. Si dà oggi inizio alla rigenerazione urbana dell’ex Ospedale Psichiatrico”.

“Sono lieto – dichiara l’assessore al Bilancio Pietro Piciocchi – dell’attuazione di questo progetto, che segna un momento di grande collaborazione con Arte e con Asl 3 genovese. A breve incontreremo i cittadini, che in questi anni si sono impegnati a tenere vivi questi spazi, per definire insieme le prossime attività”.