Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Discariche abusive, 129 tonnellate smaltite da Amiu in un mese. L’appello del Comune: “Basta indifferenza”

Genova. Inciviltà. Una unica parola per descrivere un fenomeno che in questi mesi è dilagato in molte vie della città: le discariche abusive di rifiuti ingombranti sempre più diffuse, soprattutto nel ponente post Morandi.

Questo fenomeno ha dei numeri, e un bilancio preoccupante: sono 129 le tonnellate smaltite da Amiu tra il 27 settembre al 17 ottobre, grazie anche alle segnalazioni dei cittadini, tra ponente, 80 e levante, 35. Il resto in altre zone della città. Ma nelle strade la situazione sembra sempre peggiorare, come testimoniano le numerose testimonianze dei cittadini nei gruppi di facebook.

A dare questi numeri l’assessore ai Rifiuti e Ambiente Campora, in risposta alle interrogazioni dei consiglieri Vacalebre e Ariotti, che hanno denunciato particolari situazioni di Cornigliano e Sampierdarena. “Prima di ponte Morandi Amiu spendeva circa 100 euro a tonnellata – ha sottolineato – oggi con la filiera interrotta a seguito del crollo siamo costretti ad un conferimento fuori provincia, che ha fatto schizzare i costi di raccolta, più che raddoppiati”.

E allora come si fa? “Tra nuove telecamere (una ventina in arrivo nelle prossime settimane, ndr) e rafforzamento delle pattuglie abbiamo elevato verbali importanti – ha detto Campora – ma serve la collaborazione di tutti i cittadini. Basta indifferenza, basta girarsi dall’altra parte, serve la collaborazione di tutti per fermare questa inciviltà”.