Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Decreto Genova, Toti a Toninelli: “Basta ideologie, servono scelte pragmatiche”

Genova. “Ogni volta che il Ministro #Toninelli parla del ponte di #Genova, mi preoccupo. E purtroppo a ragione”. Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, commenta, con un post su Facebook, le ultime dichiarazioni del ministro delle infrastrutture. 

“Alla festa del Movimento 5 Stelle – scrive Toti – ha detto che il ponte sarà progettato e costruito tutto da aziende pubbliche. Detto che somiglia ad un proclama sovietico fuori tempo, ma il dubbio sorge spontaneo: i ministri grillini leggono almeno una volta le leggi che approvano? Il Decreto Genova prevede che vi sia almeno una sorta di gara semplificata, dunque potrebbe benissimo vincerla una delle molte imprese italiane che costruiscono nel mondo, dal Canale di Panama in giù (quello esiste, altri trafori no)”.

Il governatore della Liguria, quindi, lancia un appello chiedendo di fare scelte che non siano ideologiche. “La smettiamo di fare assurda e anacronistica propaganda sul nostro ponte? Se una azienda privata fosse più veloce ed economica del pubblico, dovremmo rinunciare per far prendere applausi ad un Ministro? Così non va – conclude Toti – basta ideologia. Servono scelte pragmatiche per il bene di Genova e dell’Italia. Mica stiamo parlando del Ponte di Ognissanti!”