Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Decreto Genova, respinti emendamenti Pd a Gronda e Terzo Valico. I dem: “Rixi e Di Muro che ci stanno a fare?”

Dopo la bocciatura degli emendamenti del Pd al decreto Genova sul tema del rischio infiltrazioni antimafia, è toccato a quelli sulle grandi opere

Genova. Dopo la bocciatura degli emendamenti del Pd al decreto Genova sul tema del rischio infiltrazioni antimafia, anche quelli su Gronda e Terzo Valico sono stati respinti. Il Pd in consiglio comunale e regionale critica la scelta della maggioranza al governo.

“La maggioranza gialloverde, ormai in piena confusione, respinge gli emendamenti del Pd al decreto Genova su Gronda e Terzo Valico. In questo modo viene ignorato il grido di dolore e il destino di 2000 lavoratori diretti, più quelli dell’indotto, impegnati nei cantieri del Terzo Valico e si decide, ancora una volta, di non decidere su due opere rispetto alle quali le istituzioni, il mondo economico genovese e ligure sono d’accordo e dalle quali dipende il futuro della comunità genovese”, si legge in una nota.

“Non ci sorprende la cecità dei 5 Stelle – continua il comunicato – a cui purtroppo siamo abituati, quello che ci stupisce è che i leghisti, pur di salvaguardare i propri posti di potere, siano pronti a calpestare le idee che hanno sempre professato e i sacrosanti interessi della città. Ci sfugge cosa ci stiano a fare Rixi e Di Muro a Roma: sono partiti per difendere i liguri e si sono smarriti nel misterioso mondo di Toninelli”.