Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Decreto Genova in ‘stand by’: si attende il parere della commissione Bilancio, sospesa la discussione in Aula

Si attende il parere sulle coperture finanziarie. Discussione in aula rinviata alle 13

Più informazioni su

Genova. Il decreto Genova è in attesa del parere della commissione bilancio della Camera e quindi la votazione degli emendamenti e successivamente del provvedimento, sono in standby.

La seduta in Aula, cominciata alle 10.30, è stata rinviata alle 13. Lo stop è dettato dal fatto che la commissione bilancio, convocata alle 9.30, è stata rinviata alle 10.45 perché non ha avuto il tempo di visionare gli atti della Ragioneria dello Stato con cui il governo doveva chiarire alcuni aspetti delle coperture finanziare del decreto (ricevuti ieri poco prima delle 21).

Soprattutto, in mancanza della bozza dei relatori sul dl che è di fatto la base di partenza per il parere della commissione Bilancio.

La sospensione dell’Aula per mancanza di parere della commissione Bilancio “è normale, perché il ministero ha mandato i documenti ieri sera tardi. L’Aula ha trasmesso tutti gli atti quando ha chiuso, ieri sera, quindi è normale che la Bilancio li avrebbe visti stamattina” ha commentato uno dei relatori del decreto Genova, il 5 Stelle Gianluca Rospi.

E sul voto in giornata dell’intero dl, ha chiarito: “No, sicuramente non ci sarà”, più probabile per Rospi “domani o la settimana prossima, lunedì o martedì”. In votazione sono previsti circa 300 emendamenti, per lo più delle opposizioni.

Il relatore ha escluso infine l’ipotesi fiducia: “La nostra volontà è di non mettere il voto di fiducia e penso che non ci sarà, perché parliamo di emergenze, di problemi dei cittadini su cui le opposizioni non possono fare ostruzionismo, anzi non dovrebbero”