Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Decreto Genova, Bersani: “Hanno inventato i soldi per il Def, li diano anche a Genova”

"Bene Bucci, ma non saranno rosa e fiori"

Genova. “È giusto fare commissario il sindaco, lo avrei fatto mezz’ora dopo, basta sapere che non saranno rose e fiori. Una cosa e fare il sindaco, l’altra è il commissario”. A dirlo Pierluigi Bersani che, assieme a una delegazione di Leu ha incontrato il comitato degli sfollati di Via Fillak, le parti sociali e le istituzioni.

torrente sturla vegetazione e vipera

“Il problema – spiega Bersani è che uno si crede servo dei cittadini e poi si trova su altre cose. Anche perché non è solamente il governo a essere il capo del commissario ma il vero problema è che il governo ha la maggioranza del Parlamento e quindi, parlando di Autostrade, può decidere. Credo che tutti debbano dare una mano per governare questa questa situazione”.

Secondo Bersani, non si vuole fare un favore a nessuno ma: “Si dovrebbe dire al concessionario adesso paghi e ti metti a servizio, e poi semmai prendete i provvedimenti”. Bersani ha, comunque, ricordato come il suo partito sia pronto a parlare con tutti per correggere il Decreto Genova “Senza mettere le bandierine politiche”.

“Diranno che non ci sono i soldi ma ho visto, con questo DEF che i soldi riescono a inventarseli, ne hanno stampato mica pochi. Ci hanno messo una fantasia creativa micidiale, ne prendano un pezzettino e lo mettano su Genova”.

“Dal punto di vista dei soldi si è a posto solo sul tema dei trasporti – spiega – per tutto il resto non ci siamo, e poi ci sono troppe logiche burocratiche. Questo decreto dovrebbe avere dei titoli, che sono sfollati, imprese, servizi, i sottotitoli e gli strumenti che devono gestire i meccanismi di erogazione. Senza tanti rimandi burocratici che portano via del tempo. E poi andrebbero aggiunte altre cose, come la cassa integrazione, che manca e che deve essere con effetti retroattivi. E poi c’è questo articolo 1 che è un problema. Si inibisce Autostrade a pagare ma si anche tolgono tutte le concessionarie del globo e quasi tutte le aziende italiane che hanno know how. Che tutto questo crei un problema grande è chiaro ma non so cosa il governo voglia fare su questo che è un punto molto delicato”.

La cosa importante, ha ricordato Bersani, è che questa non è l’emergenza Genova ma di un disastro nazionale. “Queato decreto non andrebbe emendato – conclude Bersani – ma riscritto da capo”.