Traumatizzato

Crollo Ponte Morandi, superstite querela i responsabili: “Vita cambiata per sempre”

Passò pochi secondi prima del crollo

Foto cantiere ponte Morandi vigili fuoco zeggio

Genova. Una querela “nei confronti di tutti i responsabili” del crollo del ponte Morandi perché, “con il proprio comportamento gravemente imperito e negligente”, hanno “determinato il disastro”.

E’ quanto ha depositato in procura, a Genova, l’avvocato torinese Andrea Panero, legale di Diego Macrì, il tatuatore torinese che lo scorso 14 agosto ha attraversato il viadotto con la famiglia pochi istanti prima che crollasse. L’uomo si stava recando in vacanza in Sardegna, quando il ponte dietro di lui è precipitato.

“È stato un trauma da cui lui e i suoi familiari non si sono ancora ripresi – spiega il legale – Durante le vacanze sono stati male e gli incubi continuano ancora oggi. Esiste un danno diretto della lesione – aggiunge – ed esiste anche un danno psichiatrico. I miei assistiti non sono rimasti feriti, ma lo choc è stato tale che per loro la vita non è più la stessa”.

leggi anche
Ponte Morandi, quarto giorno di operazioni
"cercasi legali"
Caos Genova, spunta ipotesi “mega class action” contro responsabili. Risarcire danni materiali e morali di mezza città
traffico bolzaneto
E domani?
Bolzaneto, la corsa a chi “si alza prima”, ma alle 5,30 è già tutto bloccato
torrente sturla vegetazione e vipera
Catastrofe
Campi, tra fobia traffico e desertificazione. Fatturati giù del 40% e centinaia di posti di lavoro in bilico