Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Crollo ponte Morandi, è il sindaco Bucci il commissario straordinario

A darne notizia è stato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti

Più informazioni su

Genova. Habemus papam, è il caso di dire. Questa volta le promesse del governo sono state rispettate e dopo l’annuncio di Di Maio, questa mattina – “entro oggi il premier Conte nominerà il commissario” – la nomina è arrivata.

Sarà il sindaco di Genova Marco Bucci il commissario straordinario per la ricostruzione dopo il disastro di ponte Morandi previsto, come figura, dal decreto urgenze. La nomina è stata ufficializzata questa mattina a Roma.

Dopo una telefonata tra il presidente del Consiglio e il presidente della Regione Toti, Palazzo Chigi ha comunicato, come previsto dal decreto, l’intenzione di procedere alla nomina. “Bucci, Bucci, Bucci!” aveva scandito la folla, il 14 settembre, in piazza De Ferrari, durante la manifestazione a un mese dal crollo di ponte Morandi quando Conte aveva parlato, dal palco, del futuro commissario. Il governo del cambiamento, quindi, ha seguito (anche) la volontà popolare. Una mossa strategica, politica e mediatica, non da poco.

Il nome di Bucci, alla fine, ha sbaragliato la concorrenza, sempre che di concorrenza vera e propria si trattasse. L’unico altro nome che ufficialmente era stato in ballo era quello del manager Fincantieri Claudio Andrea Gemme, commissario in pectore per la Lega, ma il cui profilo è diventato via via più scomodo a causa del doppio conflitto di interesse: il lavoro per Fincantieri, appunto, e la casa della madre in zona rossa, in via Porro.

Gli altri nomi, Roberto Cingolani, Giuseppe Zampini, Fabrizio Curcio, Vito Gamberale, non si è mai capito davvero se fossero sul tavolo del premier o se si limitassero a essere supposizioni giornalistiche. Forse entrambe le cose.

Cosa succede ora. E’ quasi scontato che Bucci dirà di sì. D’altronde, nei giorni scorsi, aveva affermato: “Se me lo chiederanno non mi tirerò certo indietro”. Ma il sindaco aveva anche sottolineato come, lavorare da commissario con l’obbligo di agire nel perimetro del discussissimo decreto urgenze sarebbe stato “impossibile”. “IL decreto va cambiato” ha ripetuto Bucci. Sarà da capire, adesso, cosa succederà.

Appresa nel corso della Commissione consiliare su Ponte Morandi la notizia della nomina a di Marco Bucci a Commissario straordinario per la ricostruzione, vogliamo fare al sindaco gli auguri di buon lavoro. Da parte del Gruppo consiliare del Pd in Comune a Genova ci sarà la massima collaborazione istituzionale per fare in modo che la città possa superare al più presto e al meglio i gravi problemi derivanti dalla tragedia dello scorso 14 agosto.