Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Certosa, la ricostruzione parte dalla musica: grande partecipazione al concerto “Rap for the bridge”

Oltre 1500 persone hanno riempito vie e piazze ai margini della zona rossa

Genova. oltre 1500 persone, soprattutto giovani e giovanissimi, hanno risposto alla chiamata, trasformando il concerto nel primo evento di “ricostruzione”, soprattutto se parliamo di società e vivibilità.

rap for the bridge

Non sarà molto, ma è un segnale che può essere importante per la comunità di certosa e per la città intera: “Rap for the bridge”, così il nome della serata, ha fatto il pienone riempiendo la piazza a pochi metri dai monconi ancora “appesi” del Morandi.

Tanti gli ospiti, tra cui Cromo, Disme, Jerry&plata, Bresh & Ste-0 e l’attesissimo Tedua, per una serata il cui ricavato degli ingressi (cinque euro) sarà devoluto in beneficenza per quanto sta succedendo in valle.

“E’ andata come doveva andare – sottolinea Andrea Mangolini, organizzatore dell’evento con il gruppo In20eventi – con un grande abbraccio collettivo per il quartiere. Il ricavato, diverse migliaia di euro, come avevamo annunciato, sarà reinvestito nel quartiere, attraverso buoni acquisto per i commercianti della zona e per promuovere nuovi eventi per il territorio, bisogno di nuova linfa vitale. Ringraziamo anche tutti gli artisti che si sono messi a disposizione con un grande spirito di collaborazione”.

“Una grande soddisfazione”, scrive su facebook Federico Romeo, presidente di Municipio, che ha patrocinato la serata: il prossimo appuntamento adesso è lunedì, con la grande manifestazione di protesta sotto la prefettura.